Le parole e le cose

Letteratura e realtà

6 dicembre 2016
Pubblicato da Massimo Raffaeli
1 commento

Céline agli editori

di Massimo Raffaeli [Questo articolo è uscito su «Alias – il manifesto»]. L’epistolario di Louis-Ferdinand Céline non è una didascalia né una integrazione dei romanzi ma ne è, viceversa, la traccia itinerante così come il banco di prova. Non è … Continua a leggere

27 novembre 2016
Pubblicato da Le parole e le cose
0 commenti

Come restare vivi dopo il diluvio. Parigi è un desiderio di Andrea Inglese

di Andrea Cortellessa [Una versione breve di questo articolo è uscita su «Tuttolibri»] «Ho sempre vissuto in un posto dicendomi che quello non era il mio posto». Così comincia Parigi è un desiderio di Andrea Inglese, esordio in prosa narrativa di … Continua a leggere

25 novembre 2016
Pubblicato da Le parole e le cose
1 commento

Sonnambulismo sovietico. Terminus radioso di Antoine Volodine

di Filippo Polenchi Tutto il mondo, adesso, è Seconda Unione Sovietica. Tutto il mondo è un verminaio di pile atomiche in discesa verticale – lenta ma inarrestabile – verso il nocciolo della Terra. Le «catastrofi del nucleare civile» (p. 58) hanno … Continua a leggere

4 novembre 2016
Pubblicato da Italo Testa
3 commenti

“Così piccole così arroganti”. Sulle poesie di Anna Maria Carpi

di Durs Grünbein [Questo scritto è la postfazione a Anna Maria Carpi, Entweder bin ich unsterblich. Gedichte, (Hanser, 2015) (it)].  Dapprima io scambiavo il suo nome con quello della nota isola del golfo di Napoli, errore che lei mi ha … Continua a leggere

2 novembre 2016
Pubblicato da Niccolò Scaffai
3 commenti

Il ritorno di Parise

di Niccolò Scaffai [Una prima versione di questo articolo è uscita su «Alias»] Avevamo perso di vista Parise. Non parlo delle sue opere, quasi classici sempre letti, o citati, come Il prete bello, il romanzo del ’54 che consacrò il successo … Continua a leggere

20 ottobre 2016
Pubblicato da Clotilde Bertoni
1 commento

Nostalgia di Ermanno Rea

di Corrado Stajano [Questo intervento è uscito sul «Corriere della Sera»]    E’ l’ultimo ritorno nella sua Napoli amata e disamata questo libro, Nostalgia, che esce ora e che Ermanno Rea, morto a Roma proprio un mese fa, non può vedere. … Continua a leggere

11 ottobre 2016
Pubblicato da Le parole e le cose
2 commenti

Zero K di Don DeLillo

di Francesca Borrelli [Questo articolo è apparso sul «Manifesto». Il romanzo di DeLillo esce oggi in libreria] Né gli elementi della trama né le vibrazioni della lingua bastano a rendere conto della tensione che si sprigiona da ogni romanzo di … Continua a leggere

4 ottobre 2016
Pubblicato da Niccolò Scaffai
1 commento

Narrare attraverso l’infanzia. Un bene al mondo di Andrea Bajani

di Niccolò Scaffai [Questo intervento è uscito su «Alias»] Narrare attraverso l’infanzia è come ridurre il mondo all’assurdo: non serve a spiegare il perché delle cose, ma a mostrarne l’essenza mettendola di fronte all’impossibile, all’immagine paradossale in cui l’esperienza può riflettersi. … Continua a leggere

2 ottobre 2016
Pubblicato da Daniela Brogi
0 commenti

Una più una uguale una. Indivisibili (Edoardo De Angelis, 2016)

di Daniela Brogi È come se entrassimo in un’altra dimensione: nella luce grigia di un crepuscolo mattutino, su una riva desolata, tre donne sbarcano da un gommone. Sono persone malvissute: la stanchezza dei movimenti, la fatica dei corpi e il loro … Continua a leggere

25 settembre 2016
Pubblicato da Le parole e le cose
7 commenti

L’uomo negato. Frantz (François Ozon, 2016)

di Daniela Brogi Al termine della Prima guerra mondiale – come si leggeva nel Catalogo dei film in concorso a Venezia 73 -, in una cittadina tedesca, Anna si reca tutti i giorni sulla tomba del fidanzato Frantz, morto al fronte … Continua a leggere