Le parole e le cose

Letteratura e realtà

14 febbraio 2017
Pubblicato da Pietro Bianchi
2 commenti

Il sintomo di Lacan

di Federico Leoni Jacques Lacan è di moda. Ha tutte le carte in regola, per esserlo. C’è il personaggio, il dandy drappeggiato di buffe camicie barocche, armato di uno strano sigaro attorcigliato e di una ricca serie di sentenze misteriose … Continua a leggere

8 febbraio 2017
Pubblicato da Le parole e le cose
1 commento

Transfughi di classe. Annie Ernaux e Didier Eribon

di Ornella Tajani L’important n’est pas ce qu’on fait de nous, mais ce que nous faisons nous-même de ce qu’on a fait de nous Sartre, Saint Genet, comédien et martyr Nella sua celebre Storia dell’arte, commentando un paesaggio di Nicolas … Continua a leggere

7 febbraio 2017
Pubblicato da Niccolò Scaffai
3 commenti

Il grande romanzo sperimentale. Il male oscuro di Giuseppe Berto

di Niccolò Scaffai [Una prima versione di questo intervento è uscita su «Alias»] Se Zeno avesse voluto e potuto raccontare la verità, avrebbe scritto qualcosa di simile al Male oscuro. Il capolavoro di Giuseppe Berto uscì nel 1964, quasi diciotto … Continua a leggere

3 febbraio 2017
Pubblicato da Le parole e le cose
7 commenti

Odio Internet

di Cristina Marconi Parlare della rete con la violenza di un hater ha molti vantaggi, il primo dei quali è quello di porre la propria critica su un indiscutibile piano di contemporaneità. Andando dritti al punto, senza doversi scusare di essere … Continua a leggere

31 gennaio 2017
Pubblicato da Gianluigi Simonetti
9 commenti

La pornografia come oggetto poetico

di Gianluigi Simonetti [Quest’articolo è precedentemente apparso sulla Domenica del Sole 24 ore].  Un vecchio pregiudizio culturale ci spinge ad assegnare la sfera della pornografia ai piani bassi dell’espressione estetica, quella dell’erotismo (che allude senza esibire) all’arte sofisticata. Da un … Continua a leggere

29 gennaio 2017
Pubblicato da Daniela Brogi
5 commenti

Vedere il mondo attraverso la musica. La La Land (Damien Chazelle, 2016)

di Daniela Brogi Prima ancora di cominciare a vedere, sentiamo: il suono sporco dei motori proveniente dalle vetture infilate nel traffico metropolitano mattutino; clacson impazienti, voci che parlano al telefono; qualcun altro che protesta a caso, e, ancora, altri rumori striduli … Continua a leggere

27 gennaio 2017
Pubblicato da Niccolò Scaffai
1 commento

Le opere di Primo Levi

di Niccolò Scaffai Esiste in natura una virtù, l’omeòstasi, che permette di «conservarsi uguali a se stessi contro il brutto potere della degradazione e della morte»; a una simile capacità, «propria della materia vivente», Primo Levi dedicò lo scritto da cui … Continua a leggere

26 gennaio 2017
Pubblicato da Claudia Crocco
1 commento

Garboli: l’ultimo e il primo

di Paolo Gervasi Cesare Garboli è stato un avaro custode della propria scrittura: solo una piccola porzione dei suoi articoli e interventi, o degli scritti legati all’attività editoriale, ha superato l’occasionalità ed è stata raccolta in volume. Il libro recentemente pubblicato … Continua a leggere

22 gennaio 2017
Pubblicato da Pietro Bianchi
1 commento

“Prega con gli occhi aperti”. Scorsese e il Silenzio della fede nel mondo

di Pietro Bianchi “Quando il mondo si commosse e il sole oscillò nel cielo, non fu al momento della crocefissione ma al grido dall’alto della croce: il grido che confessò che Dio era stato abbandonato da Dio. E ora lasciate che … Continua a leggere

8 gennaio 2017
Pubblicato da Le parole e le cose
0 commenti

«Ce pigliamm’ tutt’ cose». Sulla seconda stagione di Gomorra

di Francesco Pecoraro [LPLC si prende una pausa natalizia fino al 9 gennaio. In questo periodo ripubblicheremo alcuni pezzi usciti nei mesi precedenti. L’intervento che segue è uscito il 6 giugno 2016]. Ho visto sei puntate della seconda stagione di Gomorra. … Continua a leggere