Le parole e le cose

Letteratura e realtà

22 gennaio 2015
Pubblicato da Pierluigi Pellini
2 commenti

Chateaubriand nichilista?

di Pierluigi Pellini [Questo articolo è già apparso, con altro titolo, su «Alias – il manifesto», 7 dicembre 2014]. Illustra perfettamente il paradosso di un libro fra i più importanti della letteratura dell’Ottocento, e oggi fra i meno letti, l’apparato … Continua a leggere

18 gennaio 2015
Pubblicato da Pietro Bianchi
4 commenti

Eastwood, l’Iraq e la fine della storia

Note sulla guerra e il fuori campo di Pietro Bianchi È ancora possibile che il cinema sia capace di stupirci? Che possa farci vedere un’immagine che non abbiamo mai visto? È ancora possibile provocare il nostro sguardo e svegliarlo da … Continua a leggere

29 dicembre 2014
Pubblicato da Isabella Mattazzi
5 commenti

Militante sul fronte del male. Un’ intervista con Emmanuel Carrère

di Francesca Borrelli [Dal 25 dicembre al 4 gennaio LPLC sospende la sua programmazione ordinaria. In questi giorni, per non lasciare soli i nostri lettori, ripubblicheremo alcuni post. L’articolo che segue è uscito su LPLC il 16 ottobre 2012. L’articolo e l’intervista … Continua a leggere

24 dicembre 2014
Pubblicato da Le parole e le cose
11 commenti

La femminilità come falso sé. Gone girl (L’amore bugiardo), di David Fincher (2014)

di Daniela Brogi «Quando penso a mia moglie penso sempre alla sua testa. Immagino di aprirle quel cranio perfetto e srotolarle il cervello in cerca di risposte alle domande principali di ogni matrimonio: – a cosa pensi? – ; – come … Continua a leggere

19 dicembre 2014
Pubblicato da Niccolò Scaffai
0 commenti

Fortini, o dell’imperdonabile

di Niccolò Scaffai Perdono e verità sono tra i lemmi più importanti del lessico poetico fortiniano: «Non è vero che saremo perdonati», si legge in Prima lettera da Babilonia (da Una volta per sempre, 1963); «Ma la verità non perdona», … Continua a leggere

10 dicembre 2014
Pubblicato da Gianluigi Simonetti
1 commento

Il cinema di Lech Kowalski

di Emiliano Morreale [Questo articolo è uscito sul «Sole 24ore»]. Da decenni il Festival Filmmaker di Milano, oltre ad aver promosso e scovato il meglio del cinema indipendente milanese, ha portato in Italia con largo anticipo i grandi nomi del … Continua a leggere

7 dicembre 2014
Pubblicato da Daniela Brogi
0 commenti

Note sul Fidelio

di Guglielmo Pianigiani [Stasera si inaugura la stagione operistica del Teatro alla Scala con la Prima di Fidelio diretta da Daniel Barenboim per la regia di Deborah Warner. Fidelio è l’unico lavoro teatrale realizzato da Ludwig van Beethoven. Pubblichiamo una presentazione di Guglielmo Pianigiani … Continua a leggere

3 dicembre 2014
Pubblicato da Le parole e le cose
0 commenti

Il nudo radicale di Egon Schiele

di Stefano Jossa [Questo articolo è uscito su «Alias – il manifesto»]. Due donne si abbracciano, il volto dell’una nascosto da quello dell’altra, i loro muscoli tutti plasticamente in risalto, dalla spalla destra della donna a sinistra fino alla natica … Continua a leggere

1 dicembre 2014
Pubblicato da Claudio Giunta
14 commenti

Perché non si può dire «attimino»? Su un libro di Giuseppe Antonelli

di Claudio Giunta [Questo articolo è apparso sul domenicale del «Sole 24 Ore»]. In realtà si può dire benissimo. E si può dire attimino sia nel senso di ‘un breve arco di tempo’ (dammi solo un attimino) sia nel senso … Continua a leggere

30 novembre 2014
Pubblicato da Daniela Brogi
0 commenti

Tra Inferno e Salvezza: il film vincitore di Torino Film Festival 32

MANGE TES MORTS (Jean-Charles Hue, 2014) di Daniela Brogi Sono grassi fino all’inverosimile, si sfondano il ventre di birra, si parlano addosso anzi urlano in continuazione, usando come forma gergale più ricorrente “mange tes morts” (una sorta di “li mortacci … Continua a leggere