Le parole e le cose

Letteratura e realtà

27 marzo 2017
Pubblicato da Le parole e le cose
0 commenti

Il borghese e lo stile

di Federico Bertoni [Una prima versione di questo intervento è uscita su «Alias»] Che fine ha fatto il borghese, quel personaggio che ha inventato l’organizzazione capitalistica del lavoro, e ha reso il nostro mondo quello che è? Sembra essersi fatto di … Continua a leggere

26 marzo 2017
Pubblicato da Daniela Brogi
14 commenti

Psiche e violenza. Elle (Paul Verhoeven, 2016)

di Daniela Brogi Non credo che si tratti soltanto di una suggestione personale: leggendo “Oh…” (2012), il bel romanzo di Philippe Djian tradotto da Daniele Petruccioli per Voland nel 2013, e guardando Elle (2016), il film che ne è stato tratto … Continua a leggere

5 marzo 2017
Pubblicato da Daniela Brogi
9 commenti

Figlie di nuovi padri. Vi presento Toni Erdmann (Maren Ade, 2016)

di Daniela Brogi La scena più feroce di Toni Erdmann si trova nella prima parte del film, e allestisce una situazione simbolica che ogni donna, più o meno consapevolmente, più o meno spesso, può essersi trovata prima o poi a impersonare. … Continua a leggere

1 marzo 2017
Pubblicato da Le parole e le cose
2 commenti

La seconda guerra dei Trent’Anni (1914-1949). L’Europa secondo Ian Kershaw

di Vincenzo Lavenia [Una prima versione più breve di questo intervento è uscita su «Alias»] Non sono solo il climax sanguinario e l’abilità narrativa anglosassone di Ian Kershaw a dare al lettore la sensazione di percorrere una storia sinistra lunga … Continua a leggere

26 febbraio 2017
Pubblicato da Daniela Brogi
14 commenti

Tutti gli abiti della regina. Jackie (Pablo Larraín, 2016)

di Daniela Brogi «Un autoritratto scritto dal punto di vista dell’autore rischia di essere un po’ tendenzioso. Ma scritto dal punto di vista di qualcun altro sarebbe probabilmente così diminutivo che non m’interesserebbe più spedirlo. Non ho idea di come fare … Continua a leggere

24 febbraio 2017
Pubblicato da Le parole e le cose
4 commenti

Walter Benjamin e la riproduzione dell’opera d’arte

di Paolo Godani Il saggio di Walter Benjamin sull’opera d’arte nell’epoca della sua riproducibilità tecnica è senza dubbio uno dei testi filosofici più influenti del XX secolo, che ha non soltanto segnato la riflessione estetica sulla fotografia e sul cinema, ma … Continua a leggere

21 febbraio 2017
Pubblicato da Gianluigi Simonetti
1 commento

Le otto montagne di Paolo Cognetti

di Gianluigi Simonetti [Quest’articolo è uscito sulla «Domenica» del «Sole 24 ore»]. La storia dell’amicizia fraterna fra un bambino nato e cresciuto in un paese valdostano, Bruno, e un bambino di città – Pietro, il narratore – che in quel … Continua a leggere

14 febbraio 2017
Pubblicato da Pietro Bianchi
2 commenti

Il sintomo di Lacan

di Federico Leoni Jacques Lacan è di moda. Ha tutte le carte in regola, per esserlo. C’è il personaggio, il dandy drappeggiato di buffe camicie barocche, armato di uno strano sigaro attorcigliato e di una ricca serie di sentenze misteriose … Continua a leggere

8 febbraio 2017
Pubblicato da Le parole e le cose
3 commenti

Transfughi di classe. Annie Ernaux e Didier Eribon

di Ornella Tajani L’important n’est pas ce qu’on fait de nous, mais ce que nous faisons nous-même de ce qu’on a fait de nous Sartre, Saint Genet, comédien et martyr Nella sua celebre Storia dell’arte, commentando un paesaggio di Nicolas … Continua a leggere

7 febbraio 2017
Pubblicato da Niccolò Scaffai
4 commenti

Il grande romanzo sperimentale. Il male oscuro di Giuseppe Berto

di Niccolò Scaffai [Una prima versione di questo intervento è uscita su «Alias»] Se Zeno avesse voluto e potuto raccontare la verità, avrebbe scritto qualcosa di simile al Male oscuro. Il capolavoro di Giuseppe Berto uscì nel 1964, quasi diciotto … Continua a leggere