Le parole e le cose

Letteratura e realtà

11 luglio 2016
Pubblicato da Pietro Bianchi
0 commenti

Horror come il panico. It Follows di David Robert Mitchell

di Pietro Bianchi Arriva nelle sale italiane con più di due anni di ritardo rispetto alla sua anteprima alla Semaine de la Critique a Cannes 2014 It Follows di David Robert Mitchell, uno dei giovani autori americani più interessanti degli ultimi … Continua a leggere

5 luglio 2016
Pubblicato da Le parole e le cose
3 commenti

Traduzioni d’autore

di Niccolò Scaffai Se è vero che un poeta fa i conti innanzitutto con la propria contemporaneità, è anche vero che le risorse espressive cui si affida sono spesso cercate nella distanza: di tempo, di spazio, di forme. Il luogo in … Continua a leggere

4 luglio 2016
Pubblicato da Daniele Balicco
0 commenti

Intrusione ed evanescenza. Su The Floating Piers di Christo

di Luisa Lorenza Corna [Ieri ha chiuso l’installazione The Floating Piers sul Lago d’Iseo] Prologo Alla fine degli anni Cinquanta, Christo, giovane artista bulgaro da poco trasferitosi a Parigi, realizza una serie di “superfici” stropicciando fogli di carta e tessuto … Continua a leggere

21 giugno 2016
Pubblicato da Le parole e le cose
0 commenti

Di fronte a un io diviso. Christopher Bollas, la psicoanalisi, la schizofrenia

di Francesca Borrelli [Questo articolo è uscito su «il manifesto»] Tutti i grandi filosofi, e tra questi gli psicoanalisti che meritano di venirvi inclusi, manifestano una sorta di distacco dall’eredità nella quale si sono a loro tempo formati, e questo distacco … Continua a leggere

17 giugno 2016
Pubblicato da Le parole e le cose
2 commenti

Io venìa pien d’angoscia a rimirarti di Michele Mari

di Carlo Mazza Galanti Il nove febbraio del 1813 Orazio Carlo, di tredici anni, decide di annotare, giorno per giorno e segretamente, le sue osservazioni intorno al comportamento sempre più indecifrabile del fratello maggiore. Quest’ultimo altri non sarebbe che Tardegardo Giacomo … Continua a leggere

14 giugno 2016
Pubblicato da Le parole e le cose
1 commento

L’altra figlia di Annie Ernaux

di Massimo Raffaeli [Questo articolo è uscito su «Alias – il manifesto»]. Sembra essere una scoperta recente o una caduta meteoritica quella di Annie Ernaux, la scrittrice normanna, classe 1940, che è arrivata all’attenzione dei lettori italiani con Il posto, … Continua a leggere

8 giugno 2016
Pubblicato da Le parole e le cose
5 commenti

L’erotica del corpo della modella. Note su The Neon Demon di Nicholas Winding Refn

di Pietro Bianchi [The Neon Demon esce oggi nelle sale italiane] 1. Lo scriveva Lou-Andreas Salomé in una lettera a Sigmund Freud del 3 agosto 1924: “è un fatto squisitamente umano che l’uomo sia e insieme non sia il suo corpo, … Continua a leggere

24 maggio 2016
Pubblicato da Niccolò Scaffai
1 commento

Anna Maria Ortese e gli animali

di Niccolò Scaffai Perché guardiamo gli animali? È la domanda che ci pone il libro (Why Look at Animals?, 2009, di recente tradotto in italiano per il Saggiatore), in cui John Berger ha riunito i suoi scritti sul rapporto tra l’uomo … Continua a leggere

20 maggio 2016
Pubblicato da Le parole e le cose
0 commenti

Uomini & cinghiali. Il cinghiale che uccise Liberty Valance di Giordano Meacci

di Francesco Pecoraro Un romanzo come questo non si vedeva da un pezzo. 52 capitoli di scrittura-scrittura, estrosissima, umorale, linguisticamente iper-colta, multi-dimensionale e super-italiana – nel testo non c’è una sola concessione gratuita all’inglese –: è una specie di compendio dell’idioma … Continua a leggere

29 aprile 2016
Pubblicato da Le parole e le cose
6 commenti

Moresco senza Moresco

di Carlo Mazza Galanti  Ciò che mi colpisce dell’opera di Moresco non è tanto quello che Antonio Franchini, in una recente intervista, ha definito il carattere “estremo” e “massimalista” dello scrittore, quanto piuttosto la maniera in cui è Moresco stesso a … Continua a leggere