Le parole e le cose

Letteratura e realtà

8 marzo 2015
di Daniela Brogi
3 commenti

Il Decameron non deve morire. Maraviglioso Boccaccio

Paolo e Vittorio Taviani, 2015 di Daniela Brogi Firenze 1348, al tempo della peste. La macchina da presa avvicina fino al piano medio un giovane guardato di spalle: è fermo, è solo, e la sua figura si staglia contro un … Continua a leggere

7 marzo 2015
di Le parole e le cose
0 commenti

Cinema e politica: Timbuktu

di Emiliano Morreale [Questo articolo è uscito sul Sole 24 ore] Tra le possibilità del cinema c’è quella di farci vedere, incarnate in corpi e in luoghi, storie che l’informazione ci porta solo come echi lontani. Così, dopo aver visto Timbuktu di … Continua a leggere

1 marzo 2015
di Pietro Bianchi
4 commenti

Il cinema classico in frammenti. Vizio di forma (Inherent Vice) di Paul Thomas Anderson

di Pietro Bianchi Ogni volta che si deve parlare di un film di Paul Thomas Anderson è quasi inevitabile sentir accostare il suo cinema a quello di altri grandi americani contemporanei: Robert Altman, Martin Scorsese, i fratelli Coen, Gus Van … Continua a leggere

26 febbraio 2015
di Daniela Brogi
2 commenti

Archeologia di un matrimonio. Lacci di Domenico Starnone

di Daniela Brogi Quale memoria si conserva di un matrimonio sopravvissuto alla rottura? Cosa resiste al furto degli anni? Tra le tante storie materiali, tra l’accumulo dei discorsi, cosa lega davvero i singoli alla minacciosa cantilena dell’ «io ero…tu eri…»? … Continua a leggere

23 febbraio 2015
di Le parole e le cose
8 commenti

Birdman, o la scomparsa del fuori campo

di Pietro Bianchi [Birdman, di Alejandro González Iñárritu, ha vinto l’Oscar 2015 come miglior film. Riproponiamo la recensione di Pietro Bianchi uscita qualche settimana fa]. È ancora possibile che il cinema sia capace di stupirci? Che possa farci vedere un’immagine che … Continua a leggere

17 febbraio 2015
di Massimo Raffaeli
1 commento

Un Oscar per Dario Bellezza

di Massimo Raffaeli [Questo articolo è uscito su «Alias – il manifesto»]. Lo spazio è quello minuscolo di una cantina, non c’è pedana ma un tavolo accerchiato dagli spettatori, giovani e sistemati per terra: il ragazzo che legge seduto a … Continua a leggere

15 febbraio 2015
di Claudio Giunta
3 commenti

«Il più antico documento della nostra letteratura»

di Claudio Giunta «Il più antico documento della nostra letteratura è comunemente creduto la cantilena o canzone di Ciullo di Alcamo, e una canzone di Folcacchiero da Siena». Sono parole di Francesco De Sanctis, è l’inizio della sua Storia della … Continua a leggere

22 gennaio 2015
di Pierluigi Pellini
2 commenti

Chateaubriand nichilista?

di Pierluigi Pellini [Questo articolo è già apparso, con altro titolo, su «Alias – il manifesto», 7 dicembre 2014]. Illustra perfettamente il paradosso di un libro fra i più importanti della letteratura dell’Ottocento, e oggi fra i meno letti, l’apparato … Continua a leggere

18 gennaio 2015
di Pietro Bianchi
5 commenti

Eastwood, l’Iraq e la fine della storia

Note sulla guerra e il fuori campo di Pietro Bianchi È ancora possibile che il cinema sia capace di stupirci? Che possa farci vedere un’immagine che non abbiamo mai visto? È ancora possibile provocare il nostro sguardo e svegliarlo da … Continua a leggere

29 dicembre 2014
di Isabella Mattazzi
5 commenti

Militante sul fronte del male. Un’ intervista con Emmanuel Carrère

di Francesca Borrelli [Dal 25 dicembre al 4 gennaio LPLC sospende la sua programmazione ordinaria. In questi giorni, per non lasciare soli i nostri lettori, ripubblicheremo alcuni post. L’articolo che segue è uscito su LPLC il 16 ottobre 2012. L’articolo e l’intervista … Continua a leggere