Le parole e le cose

Letteratura e realtà

23 febbraio 2017
Pubblicato da Mauro Piras
2 commenti

Ripensare il compito di italiano

di Francesco Rocchi [Si parla molto in questi giorni della cosiddetta “Lettera dei 600”, un appello “Contro il declino dell’italiano a scuola” promosso dal Gruppo di Firenze e firmato da seicento docenti universitari, che denuncia le gravi carenze degli studenti nelle … Continua a leggere

22 febbraio 2017
Pubblicato da Claudia Crocco
7 commenti

Kid A dei Radiohead come opera d’arte adorniana

di Simone Giorgio Pur nella sua complessità, la posizione filosofica di Adorno nel campo dell’estetica e la sua concezione dell’arte lo rendono un pensatore imprescindibile per chi si accosta all’analisi e interpretazione di una qualsiasi opera artistica del Novecento. Musicista … Continua a leggere

20 febbraio 2017
Pubblicato da Claudio Giunta
20 commenti

Studiare o lavorare. Sull’alternanza scuola-lavoro

di Lorena Currarini La legge 107/2015 introduce l’obbligo dell’alternanza scuola-lavoro con questa formulazione: «l’alternanza scuola lavoro rappresenta una metodologia didattica per attuare modalità di apprendimento flessibili ed equivalenti sotto il profilo culturale ed educativo (…), che colleghino sistematicamente la formazione … Continua a leggere

17 febbraio 2017
Pubblicato da Pierluigi Pellini
40 commenti

La lingua dei giovani accademici

di Claudio Lagomarsini Il protagonista del romanzo d’esordio di Andrea Piva (Apocalisse da camera, Einaudi 2006) è Ugo Cenci, un giovane cocainomane, sessuomane e dottorando in Filosofia del diritto. In una delle scene meglio riuscite del romanzo, Ugo sta per … Continua a leggere

15 febbraio 2017
Pubblicato da Le parole e le cose
3 commenti

Giocare di sponda nella lingua del sogno. Come tradurre il Finnegans Wake

di Fabio Pedone e Enrico Terrinoni [È da poco uscita negli Oscar Mondadori la traduzione del Finnegans Wake (libro III, capitoli 1-2) di Joyce, a cura di Enrico Terrinoni e Fabio Pedone. Una versione più breve di questo intervento è … Continua a leggere

14 febbraio 2017
Pubblicato da Pietro Bianchi
2 commenti

Il sintomo di Lacan

di Federico Leoni Jacques Lacan è di moda. Ha tutte le carte in regola, per esserlo. C’è il personaggio, il dandy drappeggiato di buffe camicie barocche, armato di uno strano sigaro attorcigliato e di una ricca serie di sentenze misteriose … Continua a leggere

13 febbraio 2017
Pubblicato da Claudio Giunta
18 commenti

Perché si scrive male?

di Claudio Giunta [Una prima versione di questo intervento è uscita su IL magazine del Sole24 ore]. Se si chiede a qualcuno del mestiere di citare un articolo o un saggio sulla lingua italiana del Novecento che sia opera non di … Continua a leggere

10 febbraio 2017
Pubblicato da Le parole e le cose
0 commenti

La piazza e il tribunale. Femminicidio, ergastolo e abusi delle politiche criminali

di Angela Condello e Valentina Calderone Negli ultimi anni si assiste a una crescente confusione tra due luoghi simbolici, la piazza e il tribunale, che quasi sempre in epoca moderna sono stati separati. La piazza è il luogo delle passioni, del … Continua a leggere

9 febbraio 2017
Pubblicato da Le parole e le cose
0 commenti

Il desiderio della lirica

di Francesco Giusti [È uscito Il desiderio della lirica. Poesia, creazione conoscenza (Carocci) di Francesco Giusti. Ne pubblichiamo un estratto]. Se si considera la definizione preliminare di Jean-Luc Nancy – «Le Muse prendono il loro nome da una radice che indica … Continua a leggere

9 febbraio 2017
Pubblicato da Mauro Piras
22 commenti

Una scuola più lassista?

di Mauro Piras [Una versione più breve di questo intervento è stata pubblicata sulla rivista il Mulino] Si è parlato per qualche tempo, nei media e nei social network, di valutazione degli studenti e Esami di Stato (di terza media e … Continua a leggere