Jardin des Poètes

  di Moira Egan (trad. di Damiano Abeni e Moira Egan)   [Olfactorium di Moira Egan, uscito in questi giorni per Pequod, costituisce un’insolita esplorazione dell’ekphrasis, della poesia cioè che elegge a musa un’immagine o un’opera d’arte reale o di finzione. In questo caso la musa non è un dipinto

Continua a leggere