cropped-Di-Ruscio-Brilli2.jpg

di Paolo Marzoni e Angelo Ferracuti

[Tre anni fa, a Oslo, moriva Luigi Di Ruscio (1930-2011). Questa è un’anticipazione esclusiva per Le parole e le cose del film-documentario che Paolo Marzoni e Angelo Ferracuti stanno realizzando sullo scrittore di Fermo. Tutti i diritti sono riservati. Si consiglia la visione a schermo intero].

[Immagine: Luigi Di Ruscio. Foto di Ennio Brilli (mg)].

 

4 thoughts on “La neve nera. Luigi Di Ruscio a Oslo, un italiano all’inferno

  1. Uno studio appassionato e puntuale di grandi scrittori “dispatriati”, valicatori- con la forza battente del loro lavoro linguistico – di frontiere culturali – come Di Ruscio (o come Meneghello) – potrebbe utilmente vivificare la prospettiva geocritica e postcoloniale, oltre i riti accademici.
    Cerco di farne cenno qui: http://www.postcolonialitalia.it/index.php?option=com_content&view=article&id=57:per-said,-contro-said&catid=27:interventi&Itemid=101&lang=it
    Ed è un modo per onorare la memoria di Luigi. Il video, bellissimo, anche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *