Playlist di Gianluigi Simonetti

 

Parlando dei Pooh, anzi di batteristi dei Pooh, anzi di batteristi-autori dei Pooh, si può forse dire che Stefano D’Orazio sta a Valerio Negrini come Vincenzo Monti sta a Giacomo Leopardi. Ma come ammetteva lo stesso Leopardi, anche  Vincenzo Monti ha scritto alcune buone cose.

 

Pooh, Buongiorno è la sveglia (Boomerang, 1978)

 

Pooh, Buona fortuna (Buona fortuna, 1981)

 

Pooh, Se c’è un posto nel tuo cuore (Asia non Asia, 1985)

3 thoughts on “Tre (belle) canzoni di Stefano D’Orazio

  1. Arrivederci carissimo Stefano, amavo ta tua musica e ho sempre adorato i tuoi assoli con la tua magica batteria, troppo pochi per me.
    Ho amato ed amo molto i Pooh, mi mancate molto. Ora tu ci hai lasciato, sei arrivato al capolinea e sei giunto in quei cieli dove tutto è armonia.
    Ti voglio bene Stefano…

  2. Mi sei sempre piaciuto tantissimo in mezzo ai tuoi del gruppo. Ci hai fatto felici una vita. Rinascerai, sicuro, rinasceremo! Ciao, Stefano d’Orazio, batterista e cantante, che hai fatto tanto “rumore” nei nostri cuori e tanti ascolti ancora avrai!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *