[Un sabato al mese, Le parole e le cose ospita la playlist di collaboratori e collaboratrici, lettori e lettrici, chiedendo loro di raccontare in poche righe le ragioni o il senso delle loro scelte musicali].

La playlist di Massimo Gezzi

[…] quando la maraviglia tanto grata a noi che spessissimo desideriamo di poter credere per poterci maravigliare, continuamente ci possedeva.

(G. L.)

David Bowie, Little Wonder (Earthling, 1997)

 

Esbjörn Svensson Trio, Tuesday Wonderland (live)

 

Cesare Basile, A tutte ho chiesto meraviglia (Storia di Caino, 2008)

 

[Immagine: White Rabbit, da Něco z Alenky (Qualcosa di Alice, 1988) di Jan Švankmajer (mg)].

2 thoughts on “Little Wonder

  1. meraviglia che sapida e salata e sempre ammanta albe del senso
    e acuta e poco addomesticata arriva ad arroventar e piega e vince e poi ancora ansante nel battito feroce respira e carica di luce quell’occhio smaltato che porto affisso in cuore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *