Le parole e le cose

Letteratura e realtà

Immagine di apertura

Banksy, Follow Your Dreams (Cancelled) (2010), Essex St., Chinatown, Boston (gm). 

 

59 commenti

  1. scegliete sempre immagini d’apertura bellissime, e se è vero come (forse) è vero che siamo in regime di cultura visuale, non è poi cosa da poco.

  2. Grazie. Ci fa piacere che qualcuno le apprezzi.

  3. Questa fotografia è meravigliosa!

  4. Sì, direi anch’io che al “Lincoln Park Zoo” spetta indiscutibilmente la Palma d’Oro de LPLC.

  5. Ma non si potrebbe pensare a un archivio delle immagini di apertura? Sono bellissime, importanti almeno quanto i post, è un peccato sapere che durino così poco…

  6. Splendido quadro. Grazie di avermi fatto scoprire Giaiacopi

  7. I quadri di Giaiacopi sono sempre più belli, davvero.

  8. Se avessi qualche soldo lo comprerei. Bel quadro davvero

  9. Quest’immagine di Klimt mi piace molto. La morte è sola, la vita è un groviglio disordinato ma pieno. Come la letteratura, come questo sito. Bello, davvero

  10. complimenti a massimo per la foto !!!!!

  11. il contrasto luce naturale/luce artificiale è da sempre, secondo me, una delle cose più interessanti e affascinanti da fotografare. Però è anche difficile riuscirci in modo non banale. La foto di oggi (tramonto e centro commerciale) ci riesce benissimo, complimenti a M. Gezzi.

  12. P.S. mi associo caldamente alle richieste di un “archivio” delle immagini!

  13. “Daniele Balicco è un grande fotografo”

  14. “Pupazzi” di Guido Mazzoni è una grande foto: e lui non è nuovo all’impresa.

  15. è vero. Bisognerà fare un ballottaggio per il più grande fotografo delle LPLC

  16. Parigi è invasa, dai topi.

  17. @Genovese
    Giustissimo. Oltre all’archivio immagini del sito a questo punto ci vorrebbe anche una retrospettiva-Mazzoni…

  18. Magnifica quest’immagine di Gherardo Bortolotti. Ha due qualità che di rado si trovano insieme, è fluida ma precisa.

  19. L’immagine di oggi (Bortolotti, when the aliens…) è eccezionale, ha un che di copertina di cd dei Pink Floyd: precisa e fluida – come dice Sarchi – surreale e iperreale al tempo stesso.
    Complimenti per la scelta, anche.

  20. Chissà chi l’ha pubblicata questa foto…. ;)

  21. Sulla fotografia di Darth Vader: assolutamente geniale.

  22. Peccato aver tagliato “zerstört” un “tötet”

  23. errata corrige: un > und

  24. bellissima!

  25. @Anna Baldini
    In realtà il verbo più importante era “normiert”!

  26. Hmmmmm

  27. Questa di Virginia Woolf l’avete inserita non so quante volte…

  28. Per Lady M.

    Gli interventi divisi in parti, come quello di Rino Genovese sul destino dell’intellettuale, sono accompagnati sempre dalla stessa immagine.

  29. Anch’io suggerisco di cambiare formula: cercherei immagini che suggeriscano l’idea di un ciclo, ma non userei mai le stesse. Nuoce anche agli interventi.

  30. l’uso delle stesse immagini nuoce agli interventi? in che modo?
    mi sembra che lamentandocisi della mancata novità delle immagini -o di qualsiasi altra cosa- si rischi di incanalarsi in una logica del “sempre prodotti nuovi, sempre stimoli nuovi”…

  31. Particolare che coincide con l’universale, corrispondenza perfetta di micro e macrocosmo. Questi della Lega sanno essere filosoficamente superiori

  32. Bellissimo film, dove quello che non si vede è tutto

  33. Voi ci viziate, con queste foto. E io non resisto alla tentazione di fare contrappunto a Newton-Lynch-Rossellini:

    http://cdn2.screenjunkies.com/wp-content/uploads/2011/11/blue-velvet-gas.jpeg

  34. anche io vi ho scoperto aggi…
    bello…

  35. e per l’emozione ho scritto aggi…
    beh…

  36. Bella quest’immagine.

    L’insostenibile relatività dell’essere immigrato/clandestino/straniero. Ieri, oggi, domani

  37. Il marchio è fantastico. E va così di moda, oggi, che lo si trova in saldo in tutte le boutique di provincia.

  38. collega Félix: perdonali se puoi.

  39. Mi piace molto l’iniziativa di lasciare i rettangoli fotografici nei post precedenti; è vero, ci viziate. Grazie !

  40. Il marchio Deleuze&Guattari, grazie al cielo, non va più di moda da tempo, almeno in Italia. Quindi si può cominciare o ricominciare a parlarne seria- ed assennata-mente.

  41. Grazie Simonetti per l’immagine di apertura.

  42. Una canzone brutta come poche…sarà

  43. bellissima! ma dov’è il maiale?

  44. Non so perchè ma avevo sperato fino alla fine in una playlist a sorpresa di Simonetti per il giorno di San Valentino…

  45. immagine meravigliosa per uno dei protagonisti indiscussi di questo favoloso film: l’Oscar lo meritava anche lui :)

  46. 28.02 2012. Copertina superlativa!

  47. Questa associazione è da Oscar. (gm) for president.

  48. 23/05/12
    Meravigliosa questa foto

  49. Perdonate l’intrusione, ma non posso fare a meno di notare quanto scrive Gilda Policastro in nota al suo ultimo post:
    “Preso atto della difficoltà di moderare un dibattito quando questo non si svolga in modo paritario per tutti i partecipanti, e alle firme per esteso possano replicare (specie con intenzione aggressiva o molesta) identità mascherate o fittizie, con effetti inevitabili di deriva e degenerazione della discussione in rissa, da questo momento in poi i miei post saranno da considerare aperti ai soli commentatori disposti a identificarsi nella discussione stessa o almeno nella mail da cui ricevo i commenti. Ringrazio tutti della collaborazione”

    Nulla da eccepire, se non per un dettaglio che ribalta i termini della questione: chi ha aggredito e ha fatto in modo che si la discussione si trasformasse in rissa ,nei post precedenti, è stata proprio lei. Boh, trovo questa forma di tutela un po’ curiosa e paradossale.

    Cari saluti

  50. Leggo ora della pausa estiva…volete dire che fino a settembre non avremo più le playlist di Simonetti?
    Ma è tristerrimo!!! :(

  51. Ho letto recentemente che le strisce di Buren sono tutte larghe 8,7 cm. Queste di Quarrata sembrano un po’ più larghe. Però c’è l’acqua. Qui siamo intorno ai 40°.
    Quaranta. Toccherà andare a Quarrata. Felice agosto.

  52. aujourd’hui 6 08 le vent ne suffle pas.

  53. Visito questo sito solo per lasciare commenti futili e estetizzanti; e oggi vorrei dire che l’accoppiata titolo-foto (A single moment di Jessica Backhaus) è davvero straordinaria.

  54. Con Kiush (ottobre 2011) vi chiedo di creare un archivio delle immagini di apertura. Please. Ci avete pensato? Sarebbe un regalo grandissimo per noi lettori.

  55. L’immagine è bellissima e bellissimo il dettaglio scelto del quadro di Caravaggio degli Uffizi. Per chi non conosce l’opera intera consiglio di cercarla e guardarla perché è l’unica opera del Merisi (insieme ad un “Riposo durante la fuga in Egitto” conservato a Roma-Galleria Doria Pamphili) nel quale compare un paesaggio. Le due opere sono ambientate in un esterno e non a caso appartengono ad una fase precoce dell’attività di Caravaggio nella quale il pittore ha ancora negli occhi i quadri dei pittori veneziani e lombardi che dettero corpo alla sua prima formazione. Per certo Caravaggio studiò pittura in Lombardia con un pittore che aveva il vezzo di firmarsi “alunno di Tiziano” che si chiamava Simone Peterzano.

  56. Grazie di aver salutato una colonna dell’astrattismo italiano, Carla Accardi, con un’immagine; vale più questo che dedicare mille saggi e saggetti a una forma d’arte che le parole, per lo più, le travalica, e perciò resta un territorio dotato di un fascino che la letteratura di rado possiede.

Lascia un Commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con *.