A che serve il sapere? Una conversazione

di Charles Larmore e Paolo Costa [LPLC si prende una pausa estiva; la programmazione ordinaria riprenderà a settembre. Per non lasciare soli i nostri lettori ripubblichiamo alcuni testi usciti nel 2013. Questa intervista è stata pubblicata l'11 settembre 2013. In questa conversazione, il filosofo americano Charles Larmore, una delle figure più importanti del pensiero

Continua a leggere

Mobilitazione totale

di Maurizio Ferraris [È uscito nelle scorse settimane Mobilitazione totale di Maurizio Ferraris (Laterza), un saggio sul significato e sugli effetti della rete sulla vita collettiva. Queste sono le prime pagine] LA CHIAMATA “Dove sei? Presentati, agisci!” È la notte tra il sabato e la domenica, quella tradizionalmente consacrata al

Continua a leggere

La mia vita su Facebook

di Serena Ciranna [Serena Ciranna è dottoranda all’École des Hautes Études en Sciences Sociales di Parigi, dove prepara una tesi sull’io nell’epoca dei social network. La sua ricerca nasce da domande come queste: come si forma e come si rappresenta l’identità personale su Facebook o su Twitter? Che cosa significa

Continua a leggere

Una quasi-cosa: la vergogna

di Tonino Griffero [Da diversi anni Tonino Griffero sta elaborando un’originale teoria filosofica di quelle entità intermedie, come le atmosfere e gli stati emotivi, che il paradigma psicologistico tende a considerare stati interni del soggetto. Contrariamente alla tradizione di pensiero che ancora impregna il nostro senso comune, Griffero dimostra che

Continua a leggere

I nuovi demoni

di Simona Forti [Il libro di Simona Forti, I nuovi demoni, pubblicato da Feltrinelli nel 2012, riflette sul rapporto tra male e potere. Prendendo le distanze da quello che definisce il “paradigma Dostoevskij", ossia l’interpretazione demonica e manichea del male, fondata sul nichilismo e la pulsione di morte, l’autrice propone

Continua a leggere

La piccola x

di Sabina Loriga [Sabina Loriga, storica, insegna all’École des Hautes Études en Sciences Sociales di Parigi. Il suo libro La piccola x, pubblicato da Sellerio nel 2012, riflette sul rapporto tra individuo e storia, interrogandosi sui meccanismi della causalità storica, sul problema della responsabilità individuale e sulla forma di conoscenza

Continua a leggere

Perché l’amore fa soffrire

di Eva Illouz [Pubblichiamo un estratto del saggio Perché l’amore fa soffrire di Eva Illouz, uscito in questi giorni per Il Mulino. Queste pagine, tagliate per esigenze redazionali, sono tratte dal terzo capitolo, La richiesta di riconoscimento: l’amore e la vulnerabilità del Sé. Nei mesi scorsi abbiamo pubblicato una videointervista

Continua a leggere