La trasgressione di massa

di Gianluigi Simonetti Scappare fortissimo di Stefano Moretti (Einaudi 2011) si apre con l'avvertenza canonica: nessun riferimento, nel racconto, a fatti o persone reali. Di solito in casi del genere si può star certi che la componente autobiografica risulterà elevata, e così sembra che sia in questo libro, pensato come

Continua a leggere

Violazione

di Alessandra Sarchi [Questo è il primo capitolo del romanzo Violazione (Einaudi Stile Libero, 2012), da oggi in libreria]. I. Un corpo d’uomo, in un’ora imprecisata della notte, si sveglia inondato di sudore e di spavento. Ha le gambe e le braccia indolenzite, la testa pesante, fatica a tenere aperti

Continua a leggere

Narrativa e infotainment

Recensione a Non saremo confusi per sempre di Marco Mancassola di Clotilde Bertoni Tra le tante storie di ordinaria ingiustizia che la cronaca ci propina, restano impresse, fatalmente, soprattutto quelle che annoverano tra i colpevoli lo Stato e le istituzioni, e che ricadono su vittime innocenti e giovanissime. Storie come i cinque

Continua a leggere

L’oscenità della morte

di Alessandra Sarchi 1. Da un po’ di tempo a questa parte morire sembra diventato un reato; a voler essere un po’ meno iperbolici, è diventato un fatto straordinario che la percezione collettiva comune ha fretta di rimuovere, o all’opposto, ma si tratta delle due facce della stessa medaglia, enfatizza

Continua a leggere

Il servo di Byron /3

di Franco Buffoni [Presento il quarto capitolo del mio Il servo di Byron, romanzo inedito che sarà pubbicato da Fazi Editore nel giugno del 2012. I primi tre capitoli, preceduti da una prefazione, si possono leggere qui e qui]. I, 4 Alì Pascià Il nostro primo viaggio non fu dunque

Continua a leggere

Il servo di Byron /2

di Franco Buffoni Quella perpetrata su Byron è stata una delle maggiori mistificazioni bio-letterarie dell’Otto-Novecento. Voluta dall’autore stesso per legittima difesa negli anni delle gogne e delle impiccagioni, la mistificazione è stata poi certosinamente reiterata da ricercatori fasulli e agiografi imbecilli, totalmente privi di motivazioni etiche e civili, ma ben

Continua a leggere

Sfida al trauma

di Clotilde Bertoni Dire che un saggio è insieme agguerrito e brillante, agile e densissimo, potrà far cadere le braccia, ma tant’è: in omaggio al luogo comune secondo cui i luoghi comuni tornano sempre utili, sono queste le formule più adatte per mettere a fuoco il rilievo del libro appena

Continua a leggere