Le parole e le cose

Letteratura e realtà

27 luglio 2017
Pubblicato da Le parole e le cose
0 commenti

Sonnambulismo sovietico. Terminus radioso di Antoine Volodine

di Filippo Polenchi [LPLC va in vacanza fino a settembre. Anche quest’anno, per non lasciare soli i nostri lettori, riproporremo alcuni dei pezzi apparsi nei mesi precedenti. Questo intervento è uscito il 25 novembre 2016]. Tutto il mondo, adesso, è Seconda … Continua a leggere

17 maggio 2017
Pubblicato da Le parole e le cose
0 commenti

Claudia Rankine: una lirica americana

di Antonella Francini [Poetessa, saggista, drammaturga, Claudia Rankine è in questi giorni in Italia per la presentazione del suo quinto volume di poesia in traduzione italiana, Citizen. Una lirica americana, appena uscito da 66thand2nd a cura di Silvia Bre e … Continua a leggere

12 marzo 2017
Pubblicato da Le parole e le cose
1 commento

Volodine e il post-esotismo

di Filippo Polenchi In cella un uomo muore. È Lutz Bassmann, ultimo esponente del post-esotismo, «una costruzione che aveva a che fare con un certo sciamanesimo rivoluzionario e con una certa letteratura, una letteratura manoscritta o imparata a memoria e recitata». … Continua a leggere

25 novembre 2016
Pubblicato da Le parole e le cose
3 commenti

Sonnambulismo sovietico. Terminus radioso di Antoine Volodine

di Filippo Polenchi Tutto il mondo, adesso, è Seconda Unione Sovietica. Tutto il mondo è un verminaio di pile atomiche in discesa verticale – lenta ma inarrestabile – verso il nocciolo della Terra. Le «catastrofi del nucleare civile» (p. 58) hanno … Continua a leggere