Il poeticidio

di Andrea Cortellessa [Questo intervento di Andrea Cortellessa si inserisce nel dibattito sul destino editoriale della poesia cui finora hanno partecipato, fra gli altri, Alfonso Berardinelli, Gilda Policastro e Paolo Febbraro. La discussione era partita proprio da un’intervista a Cortellessa che ripubblichiamo in fondo a questo intervento] Il riprodurre questa

Continua a leggere

Scrittori, popolo e massa

di Massimo Raffaeli [Questo articolo è uscito su «Alias»]. Pochi libri di critica hanno inciso così profondamente nel senso comune come Scrittori e popolo, uscito cinquant’anni fa da una piccola editrice romana, Samonà e Savelli, che allora garantiva una specie di samizdat alla sinistra extraparlamentare. Lo firmava uno studioso ancora

Continua a leggere

Nessun appello per le scienze umane

di Annalisa Andreoni L’appello di Alberto Asor Rosa, Roberto Esposito e Ernesto Galli della Loggia in difesa delle discipline umanistiche uscito su una rivista autorevole come il Mulino (6/2013) ha la singolare capacità di far fare al dibattito sulla crisi culturale in corso un incredibile salto all’indietro di alcuni decenni.

Continua a leggere

Un paese senza eroi

di Stefano Jossa [Pubblichiamo la premessa del volume di Stefano Jossa, Un paese senza eroi. L’Italia da Jacopo Ortis a Montalbano, uscito da poche settimane per Laterza. Il libro di Jossa parte da una constatazione: mentre in paesi come l’Inghilterra o la Francia gli eroi dei romanzi sono spesso diventati eroi

Continua a leggere

Dimenticare Pasolini

di Pierpaolo Antonello [Dimenticare Pasolini (Mimesis 2013) di Pierpaolo Antonello è un libro molto interessante e molto discutibile. Antonello interviene nel dibattito sul destino degli intellettuali in epoca contemporanea attaccando il topos della crisi: gli intellettuali non sono scomparsi; si sono semplicemente trasformati. Ciò che è scomparso è la figura

Continua a leggere