Le parole e le cose

Letteratura e realtà

4 dicembre 2017
di Le parole e le cose
0 commenti

Una possibilità di Lev Trockij

di Davide Orecchio  [È uscito da qualche settimana per Minimum fax Mio padre la rivoluzione di Davide Orecchio – una raccolta di racconti, ritratti, biografie e reportage di viaggio intorno alla storia e al mito della Rivoluzione di Ottobre. Pubblichiamo … Continua a leggere

14 luglio 2016
di Le parole e le cose
0 commenti

La carta del tempo. Estratti dal diario di Jules Flegmon

di Marcel Aymé, traduzione di Carlo Mazza Galanti [È uscito in questi giorni per L’orma editore Martin il romanziere. Contiene alcune delle migliori novelle di Marcel Aymé (1902-1967) scelte e tradotte da Carlo Mazza Galanti. La selezione ha privilegiato uno degli elementi più … Continua a leggere

17 giugno 2016
di Le parole e le cose
4 commenti

Io venìa pien d’angoscia a rimirarti di Michele Mari

di Carlo Mazza Galanti Il nove febbraio del 1813 Orazio Carlo, di tredici anni, decide di annotare, giorno per giorno e segretamente, le sue osservazioni intorno al comportamento sempre più indecifrabile del fratello maggiore. Quest’ultimo altri non sarebbe che Tardegardo Giacomo … Continua a leggere

29 aprile 2016
di Le parole e le cose
6 commenti

Moresco senza Moresco

di Carlo Mazza Galanti  Ciò che mi colpisce dell’opera di Moresco non è tanto quello che Antonio Franchini, in una recente intervista, ha definito il carattere “estremo” e “massimalista” dello scrittore, quanto piuttosto la maniera in cui è Moresco stesso a … Continua a leggere

6 gennaio 2016
di Gianluigi Simonetti
3 commenti

Nadja B.

di Carlo Mazza Galanti [Nel tempo della “globalizzazione” spesso si dimentica quanto la storia si muova ancora a velocità straordinariamente diverse. Mentre sui media italiani si dibatte di maternità surrogata o adozione per coppie dello stesso sesso, qualche settimana fa … Continua a leggere

9 luglio 2015
di Claudia Crocco
6 commenti

Letteratura e critica. Sei domande a scrittori e critici nati negli anni Ottanta / 7

[Le prime risposte al questionario si possono leggere qui e nei post a seguire.] Gaia Locatelli 1. Partiamo dalla domanda del sondaggio di «Orlando»: «Chi tra gli scrittori che oggi hanno tra i quarantanove e i sessantanove anni continueremo a … Continua a leggere

4 dicembre 2014
di Le parole e le cose
3 commenti

La Città Indiscussa

di Francesco Pecoraro [Questo racconto fa parte di Urania 451, l’ultimo numero di «Nuovi Argomenti» dedicato alla fantascienza e curato da Carlo Mazza Galanti]. Davide aveva fatto un contratto di 12 ore, per quella casa. Il segnale acustico era risuonato … Continua a leggere

29 aprile 2014
di Gianluigi Simonetti
10 commenti

Michele Mari, Roderick Duddle

di Carlo Mazza Galanti In un racconto diventato di culto tra i lettori di Michele Mari, intitolato Otto scrittori, il narratore immagina un unico scrittore con otto grandi nomi, una specie di Idra letteraria che racchiuda in sé l’essenza del … Continua a leggere

21 marzo 2014
di Gianluigi Simonetti
1 commento

Due romanzi borghesi

di Carlo Mazza Galanti Il romanzo borghese, in Italia, ha sempre avuto vita difficile. Ancora oggi la narrativa che ha per oggetto gli ambienti più benestanti non sembra paragonabile per qualità e quantità a quella prodotta nel nord Europa. Prendiamo … Continua a leggere

18 dicembre 2013
di Le parole e le cose
17 commenti

Lo sconosciuto del lago di Alain Guiraudie

di Carlo Mazza Galanti Come una meteora L’inconnu du lac è passato a margine dello sguardo dello spettatore italiano, nonostante a Cannes abbia vinto il premio che non di rado incassano i migliori (Un certain regard, oltre alla Queer Palm). … Continua a leggere