Dialogo con Milo De Angelis

di Claudia Crocco [Il 1 giugno esce in libreria il nuovo libro di Milo De Angelis, Incontri e agguati, nella collana Lo Specchio di Mondadori. Alcuni testi si possono leggere in anteprima qui. Per l’occasione pubblichiamo una lunga intervista con De Angelis, uscita sul numero LI di «Semicerchio», che si conclude

Continua a leggere

Che cos’è un classico?

di Guido Sacchi [Dieci anni fa moriva Guido Sacchi (1974-2004), critico letterario, professore di liceo, ricercatore universitario, studioso di letteratura rinascimentale e barocca. Nel 2003, per l’Associazione culturale L’Areopago di Roma, Guido Sacchi aveva progettato un ciclo di conferenze divulgative che cominciò a tenere  ma che non riuscì a portare a

Continua a leggere

Love in Translation: Bruno Fonzi

di Francesco Scarabicchi Il mio primo rapporto con Bruno Fonzi risale al dicembre del 1974. Nell’aprile di quell’anno aveva pubblicato, nei “Nuovi Coralli” di Einaudi, I pianti della liberazione, quel racconto suo bellissimo che faceva parte della prima raccolta Un duello sotto il fascismo del ’61. Il due dicembre mi

Continua a leggere

Essere giovani

di Daniela Brogi [Questo testo è l’introduzione al libro Giovani. Vita e scrittura tra fascismo e dopoguerra, pubblicato da :duepunti edizioni]. «Quando ero giovane…»: per spiegare sinteticamente i contenuti del libro, basta pensare quanto è diventata desueta questa espressione, almeno in Italia. Non si usa più, lo si fa con

Continua a leggere

Dialoghi con Pavese

a cura di Milo De Angelis Casa della Poesia -  Largo Marinai  d'Italia 1 - Milano * * *  Giovedì  7 marzo  ore 21  Milo De Angelis - Presentazione Giancarlo Pontiggia - La belva Angelo Lumelli - L'orizzonte nel sacco o la teoria della calza rovesciata in Paesi tuoi  Viviana Nicodemo

Continua a leggere

Comet Bencini

di Francesco Scarabicchi Mario Giacomelli sapeva quel che sanno alcuni poeti: c’è un punto della propria espressione (della propria arte) in cui si sceglie, testimoniandolo, di fermare l’immagine di un frangente di tempo nel mondo affinché non scompaia per sempre. E sapeva anche che la fotografia (come ogni altra forma

Continua a leggere