Le parole e le cose

Letteratura e realtà

24 maggio 2017
Pubblicato da Daniela Brogi
0 commenti

Qual è il posto dei bambini? Sulle opere di Cannes 70 a partire dal film L’intrusa (Leonardo di Costanzo, 2017)

di Daniela Brogi Leonardo Di Costanzo, che ha presentato ieri a Cannes, nella sezione “Quinzaine des réalisateurs”, il film L’intrusa, da sempre vive per la gran parte del tempo fuori da Napoli – a Parigi, per esempio, dove insegna agli Ateliers … Continua a leggere

19 maggio 2017
Pubblicato da Pietro Bianchi
1 commento

Song to Song. L’universo diviso di Terrence Malick

di Pietro Bianchi Tutte le filosofie moderne sono catene che legano e imprigionano; il cristianesimo è una spada che separa e rende liberi. Nessun altro filosofo permette a Dio di gioire della divisione dell’universo in anime viventi. Ma secondo l’ortodossia … Continua a leggere

3 maggio 2017
Pubblicato da Le parole e le cose
1 commento

«Di case di comignoli e di tetti». Sulla famiglia Bertolucci

Siena, 4-25 maggio 2017 PROGRAMMA: 4 maggio, ore 17:00, giardino della Biblioteca Umanistica (via di Fieravecchia 19, Siena). Spettacolo teatrale liberamente ispirato all’opera di Giuseppe Bertolucci. Introduce Marzia Pieri. A cura di Anna Di Genova e Iwan Paolini (associazione Straligut). … Continua a leggere

28 aprile 2017
Pubblicato da Le parole e le cose
1 commento

La La Land, o l’eutanasia dell’amore

di Filippo Bruschi Ora che ha quasi esaurito il suo corso nei cinema europei, due parole su La La Land. La La Land non è un film sull’amore; La La Land è un film sul successo. Lo scintillio che emana non … Continua a leggere

1 febbraio 2017
Pubblicato da Le parole e le cose
1 commento

Al di là dei nostri occhi. Il Reale dello sguardo lacaniano

di Pietro Bianchi [E’ uscito in questi giorni in inglese, per l’editore londinese Karnac, Jacques Lacan and Cinema: Imaginary, Gaze, Formalization di Pietro Bianchi. Questo è il primo capitolo tradotto in italiano e riadattato per LPLC]. 1. Quentin Meillassoux. Un realismo anti-correlazionista … Continua a leggere

29 gennaio 2017
Pubblicato da Daniela Brogi
5 commenti

Vedere il mondo attraverso la musica. La La Land (Damien Chazelle, 2016)

di Daniela Brogi Prima ancora di cominciare a vedere, sentiamo: il suono sporco dei motori proveniente dalle vetture infilate nel traffico metropolitano mattutino; clacson impazienti, voci che parlano al telefono; qualcun altro che protesta a caso, e, ancora, altri rumori striduli … Continua a leggere

22 gennaio 2017
Pubblicato da Pietro Bianchi
1 commento

“Prega con gli occhi aperti”. Scorsese e il Silenzio della fede nel mondo

di Pietro Bianchi “Quando il mondo si commosse e il sole oscillò nel cielo, non fu al momento della crocefissione ma al grido dall’alto della croce: il grido che confessò che Dio era stato abbandonato da Dio. E ora lasciate che … Continua a leggere

15 dicembre 2016
Pubblicato da Daniela Brogi
11 commenti

È solo la fine del mondo, di Xavier Dolan

di Daniela Brogi Juste la fin du monde, È solo la fine del mondo, di Xavier Dolan, premiato alla scorsa edizione di Cannes e scelto per rappresentare il Canada nella sezione miglior film straniero dei prossimi Oscar, è un film bello … Continua a leggere

6 novembre 2016
Pubblicato da Le parole e le cose
3 commenti

We Are Only Riders

playlist di Barbara Carnevali David Lynch & Lykke Li, I’m Waiting Here (David Lynch, The Big Dream, 2013) David Bowie, I’m Deranged (Lost Highway’s soundtrack, 1997) Nick Cave & Deborah Harry, The Breaking Hands (The Jeffrey Lee Pierce Sessions Project, The Journey Is Long, 2012) Chrysta Bell & David Lynch, Angel … Continua a leggere

25 settembre 2016
Pubblicato da Le parole e le cose
7 commenti

L’uomo negato. Frantz (François Ozon, 2016)

di Daniela Brogi Al termine della Prima guerra mondiale – come si leggeva nel Catalogo dei film in concorso a Venezia 73 -, in una cittadina tedesca, Anna si reca tutti i giorni sulla tomba del fidanzato Frantz, morto al fronte … Continua a leggere