Le parole e le cose

Letteratura e realtà

17 marzo 2014
Pubblicato da Niccolò Scaffai
0 commenti

L’opera critica di Cesare Segre

di Niccolò Scaffai [Ieri è morto Cesare Segre (1928-2014). Questo articolo è  uscito su «Alias - il manifesto» del 9 marzo]. «Da una parte c’è l’attitudine oggi necessaria per affrontare la complessità del reale, rifiutandosi alle visioni semplicistiche. […] Dall’altra … Continua a leggere

11 marzo 2014
Pubblicato da Claudio Giunta
8 commenti

Nessun appello per le scienze umane

di Annalisa Andreoni L’appello di Alberto Asor Rosa, Roberto Esposito e Ernesto Galli della Loggia in difesa delle discipline umanistiche uscito su una rivista autorevole come il Mulino (6/2013) ha la singolare capacità di far fare al dibattito sulla crisi … Continua a leggere

7 febbraio 2014
Pubblicato da Le parole e le cose
32 commenti

Che cos’è un classico?

di Guido Sacchi [Dieci anni fa moriva Guido Sacchi (1974-2004), critico letterario, professore di liceo, ricercatore universitario, studioso di letteratura rinascimentale e barocca. Nel 2003, per l’Associazione culturale L’Areopago di Roma, Guido Sacchi aveva progettato un ciclo di conferenze divulgative che … Continua a leggere

2 gennaio 2014
Pubblicato da Le parole e le cose
17 commenti

Il più grande poeta italiano degli ultimi cento anni?

Il culto per Fabrizio De André nell’Italia contemporanea di Andrea Cortellessa [Dal 25 dicembre al 6 gennaio LPLC sospende la sua programmazione normale. Per non lasciare soli i nostri lettori, abbiamo deciso di riproporre alcuni testi e interventi apparsi nel … Continua a leggere

31 dicembre 2013
Pubblicato da Le parole e le cose
42 commenti

Il romanzo come autobiografia di fatti non accaduti

di Walter Siti [Dal 25 dicembre al 6 gennaio LPLC sospende la sua programmazione normale. Per non lasciare soli i nostri lettori, abbiamo deciso di riproporre alcuni testi e interventi apparsi nel 2011, quando i visitatori del nostro sito erano … Continua a leggere

18 febbraio 2013
Pubblicato da Le parole e le cose
5 commenti

Antiutopie letterarie e utopie pubblicitarie. “1984″ da Orwell a Apple

di Francesco Ghelli È possibile leggere un testo pubblicitario, un testo appartenente alla cultura di massa, così come siamo abituati a leggere i testi letterari? Con la stessa attenzione insistita, lo stesso gusto del dettaglio, la stessa voglia di compiere … Continua a leggere

15 febbraio 2013
Pubblicato da Mauro Piras
13 commenti

Quest’anno è uscito Kant. Luciano Canfora e la versione di latino della maturità

di Mariangela Caprara Dispiace constatare che anche Luciano Canfora non abbia le idee molto chiare su cosa sia il Liceo Classico, visto quanto si è avventurato a scrivere sul Corriere della Sera il 29 gennaio, commentando le materie uscite quest’anno … Continua a leggere

10 dicembre 2012
Pubblicato da Raffaele Donnarumma
5 commenti

Dante, Maometto, l’altro

di Raffaele Donnarumma Il quanto e il quale Troppo Dante?, si chiedeva qualche giorno fa Claudio Giunta. Ma perché non (e immagino Giunta sarebbe d’accordo): quale Dante? A preoccupare è la quantità di Commedia imposta agli studenti, o l’inerzia con … Continua a leggere

30 novembre 2012
Pubblicato da Le parole e le cose
3 commenti

Modernismo e poesia italiana del primo Novecento

di Romano Luperini [Questo articolo è apparso sul numero 63 di «Allegoria»]. 1. A partire dagli anni Settanta e Ottanta del Novecento si è diffusa un’idea bipartita oppure tripartita delle tendenze poetiche della prima metà del secolo. Cominciò Pasolini opponendo … Continua a leggere

26 novembre 2012
Pubblicato da Claudio Giunta
38 commenti

Troppo Dante?

di Claudio Giunta Ho qualche dubbio sullo studio di Dante alle scuole superiori. Qualche dubbio, anzitutto, sulla quantità. Come si sa, Dante è onnipresente nei programmi a ogni livello dell’istruzione scolastica. Lo si studia per mesi nelle ore di Lettere: … Continua a leggere