Le parole e le cose

Letteratura e realtà

4 maggio 2018
di Le parole e le cose
0 commenti

Che cos’è il lavoro oggi. Works di Vitaliano Trevisan e Ipotesi di una sconfitta di Giorgio Falco

di Nicole Siri Works di Vitaliano Trevisan e Ipotesi di una sconfitta di Giorgio Falco (Einaudi, rispettivamente 2016 e 2017) sono due mémoires che, apparentemente, condividono intento e impianto architettonico: raccontare una formazione di scrittore attraverso il resoconto cronologico dei lavori … Continua a leggere

25 marzo 2018
di Le parole e le cose
2 commenti

Trasformazione o piacere. Due campagne pubblicitarie, due idee della letteratura

di Marco Zonch Questa immagine pubblicitaria è quella scelta da Bompiani per la sua ultima campagna promozionale. La si può trovare sul profilo Twitter o su quello Facebook della casa editrice – da cui l’ho appunto ripresa – ma è … Continua a leggere

12 novembre 2017
di Le parole e le cose
0 commenti

Cricket e romanzo. Selection Day

di Elena Spandri [Questo articolo è già uscito su «Alias – il manifesto»]. River of Smoke, il secondo romanzo della trilogia storica di Amitav Ghosh, si chiude con un’amara considerazione pronunciata dal mercante di Bombay che si è arricchito sfidando … Continua a leggere

2 novembre 2017
di Mauro Piras
11 commenti

Scuola e diseguaglianza

di Mauro Piras Volenti o nolenti, l’idea di eguaglianza è alla base della democrazia. Le istituzioni di un regime democratico ne presuppongono l’accettazione da parte dei cittadini, dal momento che sono legittime se li trattano da eguali, cioè se non violano … Continua a leggere

26 ottobre 2017
di Le parole e le cose
12 commenti

Roberto Bazlen e «l’arte di morire ogni secondo»

di Diego Bertelli [È da poco uscito il saggio Viaggio al termine della scrittura (Le Lettere) di Diego Bertelli. Queste sono le pagine dedicate a Roberto Bazlen].  1. L’insieme degli scritti che oggi costituisce il corpus delle opere edite di Bazlen esce … Continua a leggere

4 agosto 2017
di Le parole e le cose
0 commenti

Le opere di Primo Levi

di Niccolò Scaffai [LPLC va in vacanza fino a settembre. Anche quest’anno, per non lasciare soli i nostri lettori, riproporremo alcuni dei pezzi apparsi nei mesi precedenti. Questo intervento è uscito il 27 gennaio 2017]. Esiste in natura una virtù, l’omeòstasi, … Continua a leggere

17 febbraio 2017
di Pierluigi Pellini
46 commenti

La lingua dei giovani accademici

di Claudio Lagomarsini Il protagonista del romanzo d’esordio di Andrea Piva (Apocalisse da camera, Einaudi 2006) è Ugo Cenci, un giovane cocainomane, sessuomane e dottorando in Filosofia del diritto. In una delle scene meglio riuscite del romanzo, Ugo sta per … Continua a leggere

27 gennaio 2017
di Niccolò Scaffai
1 commento

Le opere di Primo Levi

di Niccolò Scaffai Esiste in natura una virtù, l’omeòstasi, che permette di «conservarsi uguali a se stessi contro il brutto potere della degradazione e della morte»; a una simile capacità, «propria della materia vivente», Primo Levi dedicò lo scritto da cui … Continua a leggere

17 gennaio 2017
di Le parole e le cose
0 commenti

Lame

di Gabriele Pedullà [Esce oggi in libreria Lame (Einaudi), primo romanzo di Gabriele Pedullà, che nel 2009 aveva pubblicato, sempre da Einaudi, la raccolta di racconti Lo Spagnolo senza sforzo. Lame racconta la storia di due “ragazzi di mezza età”, … Continua a leggere

4 ottobre 2016
di Niccolò Scaffai
1 commento

Narrare attraverso l’infanzia. Un bene al mondo di Andrea Bajani

di Niccolò Scaffai [Questo intervento è uscito su «Alias»] Narrare attraverso l’infanzia è come ridurre il mondo all’assurdo: non serve a spiegare il perché delle cose, ma a mostrarne l’essenza mettendola di fronte all’impossibile, all’immagine paradossale in cui l’esperienza può riflettersi. … Continua a leggere