Lo scritto della maturità

di Renato Nicassio   [A specchio dell'intervento di Mauro Piras sull'orale della maturità, uscito lunedì, pubblichiamo questo contributo di Renato Nicassio sullo scritto dell'esame].   I. Per molti anni, le tracce di Italiano degli esami di stato sono state tanto ambiziose da essere ipocrite. A degli studenti poco più o

Continua a leggere

L’orale della maturità

di Mauro Piras     Si tengono in questi giorni gli orali dell’Esame di Stato del secondo ciclo (la ex “maturità”, mai cambio di nome fu più onesto, c’è ben poco di maturo in questo rito). I media ne hanno parlato abbondantemente, per le novità di quest’anno: la scomparsa della

Continua a leggere

Ripensare il compito di italiano

di Francesco Rocchi [Si parla molto in questi giorni della cosiddetta “Lettera dei 600”, un appello “Contro il declino dell’italiano a scuola” promosso dal Gruppo di Firenze e firmato da seicento docenti universitari, che denuncia le gravi carenze degli studenti nelle competenze fondamentali di lingua italiana (ortografia, grammatica, sintassi, lessico) e

Continua a leggere

Una scuola più lassista?

di Mauro Piras [Una versione più breve di questo intervento è stata pubblicata sulla rivista il Mulino] Si è parlato per qualche tempo, nei media e nei social network, di valutazione degli studenti e Esami di Stato (di terza media e di maturità). Si tratta di una delle deleghe della Legge

Continua a leggere

Le ossessioni del Prof. Walter Lapini

di Maurizio Bettini [Mercoledì scorso LPLC ha pubblicato un articolo nel quale Walter Lapini attaccava il Centro di Antropologia del Mondo Antico (AMA) dell’Università di Siena e le sue posizioni sull’esame di maturità e sull’insegnamento delle lingue classiche. Oggi pubblichiamo la replica di Maurizio Bettini, direttore del Centro]. Del tutto inaspettatamente

Continua a leggere

Contro gli esami di stato

di Francesco Rocchi Ecco, gli Esami di Stato, o "maturità" come tutti continuano a chiamarli, sono ormai praticamente esauriti, anche quest'anno. Il rito è stato portato a termine, il copione è stato recitato un'altra volta, e voi, cari studenti, avete avuto il vostro momento di pathos.  Pathos profondo e da

Continua a leggere

Come non scrivere

di Claudio Giunta Il libro di Luca Serianni L’ora d’italiano. Scuola e materie umanistiche è per prima cosa un ottimo esempio di come bisognerebbe scrivere in italiano, perché – come sempre Serianni – è limpido, elegante, brioso. Al di là delle cose che dice, L’ora d’italiano è dunque un libro

Continua a leggere