Le parole e le cose

Letteratura e realtà

24 febbraio 2015
di Claudia Crocco
5 commenti

Versi Saturi. Modi della satira nella poesia del Novecento

di Bernardo De Luca [È uscito da poco La satira in versi. Storia di un genere letterario europeo (Carocci, 2015), a cura di Giancarlo Alfano. Questo libro ripercorre la storia della satira in versi, dalla fondazione del genere nell’antica Roma al Novecento. … Continua a leggere

20 marzo 2014
di Le parole e le cose
7 commenti

Genealogie del corpo. Origini, derive totalitarie, ipermodernità

di Emanuele Canzaniello Je régardais avec stupeur ces adolescents superbes, au corps hâle, aux longues jambes musclées; j’aspirais l’air imprégné d’une fraîche odeur d’herbe et de chaleureuse émanation de ces corps virils transfigurés par l’effort de la course; je compris … Continua a leggere

9 maggio 2013
di Daniele Balicco
16 commenti

Interpretazioni del capitalismo contemporaneo /2. David Harvey

di Daniele Balicco e Pietro Bianchi [La prima parte di questo saggio, dedicata a Fredric Jameson, è uscita qualche giorno fa e si può leggere qui]. Molto diversa rispetto a quella di Jameson – che resta, nella solo apparente bulimia … Continua a leggere

3 maggio 2013
di Daniele Balicco
25 commenti

Interpretazioni del capitalismo contemporaneo /1. Fredric Jameson

di Daniele Balicco e Pietro Bianchi Nel secondo dopoguerra, il marxismo ha occupato un ruolo importante nel campo della cultura politica europea, soprattutto in Italia, Germania e Francia. Ma è solo a partire dagli anni Sessanta che la sua influenza … Continua a leggere

31 marzo 2013
di Isabella Mattazzi
11 commenti

Le debolezze di un Super-Io performativo. “Il supermaschio” di Alfred Jarry curato e tradotto da Giorgio Agamben

di Isabella Mattazzi Quando Jarry scrive Le Surmâle, Dio è ormai morto già da qualche anno. Nel 1902, data di pubblicazione del romanzo, l’Europa sta di fatto facendo i conti con il cratere lasciato sulla superficie teologica e metafisica dell’essere … Continua a leggere

11 novembre 2012
di Le parole e le cose
1 commento

Estetica e comunicazione di massa: Bruno Munari

di Stefano Jossa Chi era Munari? «Quello nato a Milano nel 1907», rispondeva lui nei suoi provocatori schizzi autobiografici: l’unico dato materiale catturabile, quello biologico, perché dopo non ci sono che la dispersione e l’inafferrabilità dell’uomo culturale. Una mostra a … Continua a leggere