Le parole e le cose

Letteratura e realtà

31 agosto 2015
di Le parole e le cose
0 commenti

Il beneficio dell’influenza. Conversazione con Michele Mari

di Walter Nardon [LPLC si prende una pausa estiva; la programmazione ordinaria riprenderà a settembre. Per non lasciare soli i nostri lettori ripubblichiamo alcuni testi usciti nel 2013 e 2014. Questo articolo è apparso su LPLC il 17 aprile 2014. Riportiamo anche … Continua a leggere

17 aprile 2014
di Le parole e le cose
12 commenti

Il beneficio dell’influenza. Conversazione con Michele Mari

di Walter Nardon [È uscito in questi giorni il nuovo romanzo di Michele Mari, Roderick Duddle (Einaudi). Pubblichiamo di seguito la conversazione tenuta a Trento nell’ambito del quarto Seminario Internazionale sul Romanzo (SIR.IV 2011-2012), i cui lavori sono usciti a … Continua a leggere

19 aprile 2013
di Le parole e le cose
5 commenti

Leggere Murakami. Note su 1Q84

di Niccolò Scaffai [Questo articolo è già uscito su Between]. 1. Murakami Haruki, nato a Kyoto (1949), è con ogni probabilità lo scrittore giapponese più famoso in Italia (più di Mishima e ormai anche più di Yoshimoto Banana). Tutte le … Continua a leggere

18 febbraio 2013
di Le parole e le cose
5 commenti

Antiutopie letterarie e utopie pubblicitarie. “1984” da Orwell a Apple

di Francesco Ghelli È possibile leggere un testo pubblicitario, un testo appartenente alla cultura di massa, così come siamo abituati a leggere i testi letterari? Con la stessa attenzione insistita, lo stesso gusto del dettaglio, la stessa voglia di compiere … Continua a leggere

11 gennaio 2013
di Claudio Giunta
1 commento

Vite non esattamente smart

di Claudio Giunta Giorni fa mi è capitato di assistere a una conferenza dal titolo Ambienti smart. L’ingegnere informatico che la teneva ha mostrato per un’ora certi prodigi tecnologici che – ha spiegato – sono disponibili già adesso, questione di … Continua a leggere

14 dicembre 2012
di Daniele Balicco
6 commenti

L’animale dialettico: la critica del domino nella Scuola di Francoforte

di Marco Maurizi 1. Perché la Scuola di Francoforte? L’interesse per la Scuola di Francoforte oggi, a dispetto di necrologi frettolosi e compiaciuti, va ridestandosi. Siamo ancora ben lontani dalla pubblicità e dalla circolazione – per altro parziali e ambigue[1] … Continua a leggere

11 ottobre 2012
di Emanuele Zinato
5 commenti

Automobili di carta

di Emanuele Zinato [Pubblico alcune pagine di Automobili di carta. Spazi e oggetti automobilistici nelle immagini letterarie, in uscita presso Padova University Press. Il volumetto a sua volta è parte di una ricerca in corso  più ampia, sul rapporto fra … Continua a leggere

8 febbraio 2012
di Clotilde Bertoni
9 commenti

Ancora Dickens?

di Clotilde Bertoni [Nato il 7 febbraio 1812, Charles Dickens ha appena compiuto duecento anni. Ma forse, nonostante le apparenze, non li dimostra. Questo articolo è uscito la settimana scorsa su «Alias»] Aristocratici reazionari, borghesi rapaci, circoli del bel mondo … Continua a leggere