Le parole e le cose

Letteratura e realtà

11 giugno 2017
Pubblicato da Gianluigi Simonetti
20 commenti

Il cinema reazionario di Stato. Cuori puri, Fortunata e l’interesse culturale

di Giacomo Giubilini 1. Nel sacerdozio e golgota da espiazione necessario per fare un film e esordire nel cinema italiano attraverso la raccolta di prebende statali (Mibact e Rai Cinema) non manca mai il passaggio obbligato dal film pauperista come … Continua a leggere

25 gennaio 2015
Pubblicato da Gianluigi Simonetti
0 commenti

La resa del cinefilo

di Giacomo Giubilini Come affrontare un festival del cinema a quarantadue anni, quando la soglia di attenzione si abbassa e si stempera in una perpetua resa postprandiale senza nemmeno più bisogno del pranzo? Quando si rischia di russare senza accorgersene, e … Continua a leggere

29 giugno 2014
Pubblicato da Le parole e le cose
25 commenti

La lezione di Mario

di Giacomo Giubilini È stato Malcom X  (L’ultima battaglia, Discorsi inediti, Manifestolibri), che piaccia o meno, a tematizzare per primo le due tipologie di nero secondo i bianchi: il primo è riportabile alla figura della Zio Tom, un nero di … Continua a leggere

21 febbraio 2014
Pubblicato da Gianluigi Simonetti
3 commenti

Smetto quando voglio ma almeno sbrigati

di Giacomo Giubilini Smetto quando voglio nasce come film nuovo, come rilancio o meglio aggancio ad un immaginario cinematografico di intrecci e trame che si muove altrove – l’Europa, l’America. Dovrebbe e vorrebbe così costituire un modello di commedia in … Continua a leggere

5 maggio 2013
Pubblicato da Gianluigi Simonetti
1 commento

La grande bellezza

di Giacomo Giubilini «Io non volevo solo partecipare alle feste. Volevo avere il potere di farle fallire». Fa una certa impressione vedere il trailer e il teaser di La grande bellezza di Paolo Sorrentino, un film che ancora non c’è. Il tema … Continua a leggere

21 marzo 2013
Pubblicato da Gianluigi Simonetti
50 commenti

Oltre il cretino. Abiura del grillismo

di Giacomo Giubilini Ammettiamolo senza indugi: anch’io, elettore di Grillo, ho contribuito ad eleggere dei perfetti dementi che, forse proprio in quanto tali, mi rappresentano. Un cretino illuso non può che eleggere dei cretini. Il perché lo abbia fatto mi … Continua a leggere

9 ottobre 2012
Pubblicato da Gianluigi Simonetti
14 commenti

Laicità for dummies. Su “La bella addormentata” di Marco Bellocchio

di Giacomo Giubilini Quando si critica Marco Bellocchio bisogna evitare di cadere nella logica delle contrapposizioni sclerotiche che il suo cinema impone al dibattito pubblico. Bisogna cioè evitare di operare il  “parricidio del maestro” e andare al cuore del problema, … Continua a leggere

1 luglio 2012
Pubblicato da Gianluigi Simonetti
0 commenti

Anatomia dell’annuncio/2: archeologia dell’annuncio immobiliare

di Giacomo Giubilini Ampio ripostiglio con affaccio su due balconi altrui, di cui uno vivibile e panoramico con  gettata nel giardino condominiale alberato se potato. Villa quadrilocale, murabile e mutabile, simil tufo, vendonsi  soluzioni semindipendenti, immerse nel verde nelle vicinanze … Continua a leggere

24 giugno 2012
Pubblicato da Gianluigi Simonetti
2 commenti

Anatomia dell’annuncio/1: gli affetti

di Giacomo Giubilini Uomo affidabile, magro e nel giusto, savio ed economo, laureato di classe, ti voglio decisamente femmina, sensuale e discreta per trasformare la passione in Paradiso. Chiamare ore pasti meglio se dopo. Diplomato celibe con interessi plurimi e … Continua a leggere

17 novembre 2011
Pubblicato da Gianluigi Simonetti
4 commenti

Michael Mann e la crisi del maschio

di Giacomo Giubilini Michael Mann è un regista di sintomi: la parte del suo lavoro più sbozzata e in fieri, e per questo più interessante, è quella degli anni ottanta. Il carotaggio visivo di un’epoca magmatica e ricchissima come quella … Continua a leggere