Le parole e le cose

Letteratura e realtà

9 settembre 2017
Pubblicato da Le parole e le cose
3 commenti

Di una “funzione Mozzi”

di Andrea Cortellessa Cos’hanno in comune Laura Pugno e Vitaliano Trevisan, Giorgio Falco e Franco Arminio? A parte la loro statura di scrittori, ai miei occhi indubbia, a leggerli si direbbe niente, o quasi (in questo quasi, l’aria dei tempi … Continua a leggere

27 giugno 2017
Pubblicato da Clotilde Bertoni
0 commenti

Eredità

di Corrado Stajano [Eredità, il nuovo libro di Corrado Stajano appena uscito per Il Saggiatore, rievoca il fascismo, la guerra e la liberazione, in parte attraverso ricordi d’infanzia, usando la terza persona. Le pagine che seguono sono tratte dal capitolo … Continua a leggere

27 febbraio 2017
Pubblicato da Le parole e le cose
1 commento

Commemorazione provvisoria del critico letterario

di Andrea Cortellessa  Cinquant’anni sono pochi, per la storia; ma un’eternità nel tempo iper-accelerato in cui consumiamo, oggi, la nostra esistenza. Cinquant’anni fa, il 20 gennaio 1967, si consumava un’esistenza esemplare – o che tale è stata, nel formarsi psicoaffettivo della … Continua a leggere

22 giugno 2016
Pubblicato da Le parole e le cose
0 commenti

Che cos’è la poesia

  Con Milo De Angelis Giovedì 23 giugno, ore 18.30 la Triennale – Teatro Agorà viale Alemagna 6 – Milano

9 giugno 2016
Pubblicato da Clotilde Bertoni
1 commento

Un eroe borghese

di Corrado Stajano [Il Saggiatore ha appena ripubblicato un  libro fondamentale di Corrado Stajano, Un eroe borghese. Presentiamo qui l’incipit del libro, e uno scritto di Cesare Garboli, inserito nella nuova edizione] Le facciate sono state dipinte a nuovo, i tetti sono … Continua a leggere

24 maggio 2016
Pubblicato da Niccolò Scaffai
1 commento

Anna Maria Ortese e gli animali

di Niccolò Scaffai Perché guardiamo gli animali? È la domanda che ci pone il libro (Why Look at Animals?, 2009, di recente tradotto in italiano per il Saggiatore), in cui John Berger ha riunito i suoi scritti sul rapporto tra l’uomo … Continua a leggere

26 febbraio 2016
Pubblicato da Claudio Giunta
2 commenti

Un’icona kitsch. Su The White Album di Joan Didion

di Claudio Giunta [Una prima versione di questo intervento è uscita su «Internazionale»] «Visconti è il regista che ha meno senso della forma di chiunque faccia cinema oggi. Vedere Il Gattopardo è come osservare una serie di singoli fotogrammi, in … Continua a leggere

15 gennaio 2014
Pubblicato da Le parole e le cose
2 commenti

Sui pareri di lettura di Franco Fortini

di Ennio Abate [Questo intervento è apparso su «L’ospite ingrato»] Con la doppia esperienza di occasionale e non professionale datore e ricevente di pareri su testi di poesia, leggo con curiosità un prezioso libretto dal titolo lunghissimo: “Meglio peccare fortiter”. … Continua a leggere