L’autobiografia di James Salter

di Francesca Borrelli   [Questo articolo è uscito su «Alias»] Qualcosa di appossimativamente definibile come una moderata insoddisfazione costituisce il Leitmotif di quasi tutte le pagine migliori di James Salter: si  trasmette ai suoi personaggi, ma prima ancora alla sua fiducia nella scrittura, alternatamente vissuta come un agente corruttore di

Continua a leggere