Racconti, genere maggiore

di Mariarosa Bricchi Lorrie Moore è una strana scrittrice. Apprezzatissima in America, un po' meno nota da noi, ha una voce sempre molto riconoscibile, ma i suoi racconti hanno livelli di qualità diversi: ne ha scritti di bellissimi, altri non decollano. La voce, come i personaggi, ha qualcosa di prosciugato: risaltano

Continua a leggere

Adelphi, o l’editore ineffabile

di Mariarosa Bricchi Parole chiave: «irrazionale», «unico», «grazia», «piacere»,«affinità». Il racconto che Roberto Calasso fa della sua idea di editoria e della sua casa editrice, Adelphi, nel libro L’impronta dell’editore, si fonda su due strumenti conoscitivi, l'invocazione dell'ineffabilità e la descrizione di ciò che non è. Non saper dire, o

Continua a leggere