Le parole e le cose

Letteratura e realtà

21 marzo 2014
Pubblicato da Massimo Raffaeli
4 commenti

Un poeta al Bagno Sirena: ricordo di Giorgio Orelli

di Massimo Raffaeli Un mare calmo, piatto, nessuna foschia, solo piccole montagne di sabbia bagnata, rastrelli appoggiati alle stecche di legno che dividono lo stabilimento dal successivo, e ce ne sono a perdita d’occhio sotto il limpido sole invernale che … Continua a leggere

12 marzo 2014
Pubblicato da Le parole e le cose
1 commento

La vergogna delle lettere italiche. Su Luigi Di Ruscio

di Andrea Cortellessa [Quello che segue è un estratto dalla postfazione al volume Romanzi di Luigi Di Ruscio, che esce oggi – a cura di Andrea Cortellessa e Angelo Ferracuti – nella collana «Le comete» di Feltrinelli. Il volume comprende … Continua a leggere

12 febbraio 2014
Pubblicato da Niccolò Scaffai
0 commenti

Poesia del lavoro

[Presentiamo ai lettori di “Le parole e le cose” tre brani pubblicati nel numero XLVIII-XLIX di “Semicerchio. Rivista di poesia comparata”, uscito poche settimane fa e dedicato alla Poesia del lavoro: l’indice completo qui. Come si spiega nella premessa, la … Continua a leggere

2 febbraio 2014
Pubblicato da Massimo Raffaeli
0 commenti

Sergio Leone e la politica

di Massimo Raffaeli Non mancano i buoni studi su uno dei più grandi cineasti del XX secolo, Sergio Leone, e basterebbe riferirsi ai lavori che gli ha dedicato negli anni Oreste De Fornari, alle monografie di Francesco Mininni (Il Castoro … Continua a leggere

22 gennaio 2014
Pubblicato da Massimo Raffaeli
0 commenti

Guttuso scrittore

di Massimo Raffaeli La questione del realismo, tornata con la durezza di una crisi senza precedenti, impone la domanda sullo statuto di realtà. Che l’arte ne sia sempre un riflesso e insieme un trattamento ovvero una necessaria manipolazione/stilizzazione è cosa … Continua a leggere

20 dicembre 2013
Pubblicato da Massimo Raffaeli
3 commenti

Sereni e Anceschi: due idee di poesia

di Massimo Raffaeli Un ragazzo introverso, uno studente ritardatario, un outsider della vita, questo si sentiva Vittorio Sereni nel 1935, appena ventunenne, alla scuola milanese di Antonio Banfi e in procinto di laurearsi su un poeta tanto più infingardo e … Continua a leggere

22 novembre 2013
Pubblicato da Emanuele Zinato
2 commenti

Sul futuro della letteratura /4. Massimo Raffaeli

[All'inchiesta sul futuro della letteratura hanno partecipato anche Giancarlo Alfano, Alberto Casadei, e Filippo La Porta. Le domande cui Massimo Raffaeli risponde sono queste]. 1) Una volta, entrando in una grande libreria, mi è venuto in mente che la foresta di simboli … Continua a leggere

23 ottobre 2013
Pubblicato da Maria Borio
0 commenti

Vittorio Sereni: un altro compleanno

Milano-Luino, 24-26 ottobre 2013 Giovedì 24 ottobre Palazzo Greppi Sala Napoleonica via Sant’Antonio 10, Milano ore 9.30 Saluti delle Autorità presiede Pier Vincenzo Mengaldo Parole introduttive Stefano Agosti Incontro con la poesia di Sereni Enrico Testa Di alcuni motivi antropologici … Continua a leggere

10 settembre 2013
Pubblicato da Massimo Raffaeli
4 commenti

Sereni e Mengaldo

di Massimo Raffaeli [Questo articolo è già uscito su «Alias - il manifesto»]. Quand’è che Vittorio Sereni è diventato veramente Vittorio Sereni? O, per dire meglio: quando la sua figura è entrata nel senso comune dei lettori (cioè non solo … Continua a leggere

19 giugno 2013
Pubblicato da Le parole e le cose
1 commento

Sulla zattera della storia. Un bilancio dell’Atlante della letteratura italiana

Conversazione di Gabriele Pedullà con Andrea Cortellessa [Questa conversazione fa parte di uno speciale intitolato Spatial Turn e compreso sul numero 30 di alfabeta2, dal 5 giugno in edicola e in libreria]. AC: A quasi un decennio dall’ideazione del progetto … Continua a leggere