Marine + Matteo. L’abbraccio populista

di Lynda Dematteo    [Lynda Dematteo è antropologa presso il CNRS francese. Ha scritto il saggio L’idiota in politica. Antropologia della Lega Nord, pubblicato in Italia nel 2011 da Feltrinelli. Questo saggio è apparso sulla rivista francese «Vacarme»]   I populisti di destra, lungi dall’essere dei nazionalisti chiusi su se stessi,

Continua a leggere

Pensare il populismo di sinistra

di Roberto Frega Di recente il dibattito sul populismo si è fatto intenso nella maggioranza dei paesi europei sino a diventare una delle principali categorie di interpretazione della realtà politica contemporanea. Attualmente, partiti classificati come populisti governano o sono comunque ben rappresentati nei parlamenti di numerosi paesi Europei: in Olanda, Paesi

Continua a leggere

Il pensiero populista

di Nadia Urbinati [Una versione più lunga di questo saggio è uscita su «La società degli individui»]. Il populismo è un concetto difficile da definire e lo si può rendere con: ‘avvicinare la politica alla gente’ e ‘la gente alla politica’[1]. La sua intrinseca vaghezza è accentuata dall’uso quotidiano che

Continua a leggere

Scrittori, popolo e massa

di Massimo Raffaeli [Questo articolo è uscito su «Alias»]. Pochi libri di critica hanno inciso così profondamente nel senso comune come Scrittori e popolo, uscito cinquant’anni fa da una piccola editrice romana, Samonà e Savelli, che allora garantiva una specie di samizdat alla sinistra extraparlamentare. Lo firmava uno studioso ancora

Continua a leggere

Renzi un anno dopo

di Mauro Piras In Europa, in questo momento, sembrano possibili solo tre politiche: l’europeismo antipopulista; il populismo antieuropeista; e il populismo europeista. Il primo le ha prese sonoramente alle elezioni europee del 2014, quando tutti i partiti tradizionali che hanno sostenuto la politica dell’Unione Europea sono crollati, soprattutto se provenienti

Continua a leggere