Le parole e le cose

Letteratura e realtà

26 aprile 2017
Pubblicato da Gianluigi Simonetti
12 commenti

Tre tipi di racconto. Su Bruciare tutto di Walter Siti. Seguito da Tre tipi di critica? Una postilla

di Gianluigi Simonetti [La prima parte dell’articolo è uscita, in versione ridotta, sulla «Domenica» del «Sole 24 ore». La seconda parte, o postilla, è stata scritta per Le parole e le cose e discute le prime recensioni che il libro ha ricevuto, quelle di Michela Marzano, Veronica Raimo, Emanuele … Continua a leggere

14 aprile 2017
Pubblicato da Le parole e le cose
66 commenti

Bruciare tutto

di Walter Siti [E’ uscito ieri, pubblicato da Rizzoli, Bruciare tutto, il nuovo romanzo di Walter Siti. Lo ha presentato su «Repubblica» Michela Marzano in un articolo carico di moralismo, ingenuità e inesattezze che esprime bene un certo spirito dei tempi. Sempre … Continua a leggere

6 aprile 2017
Pubblicato da Niccolò Scaffai
0 commenti

Poker e apocalisse. L’animale notturno di Andrea Piva

di Niccolò Scaffai [Una prima versione di questo intervento è uscita su «Alias»]. Se un romanzo importante è quello che dà voce a un personaggio tipico dei suoi, dei nostri tempi, allora L’animale notturno di Andrea Piva (Firenze, Giunti, pp. 366, … Continua a leggere

12 marzo 2017
Pubblicato da Le parole e le cose
1 commento

Volodine e il post-esotismo

di Filippo Polenchi In cella un uomo muore. È Lutz Bassmann, ultimo esponente del post-esotismo, «una costruzione che aveva a che fare con un certo sciamanesimo rivoluzionario e con una certa letteratura, una letteratura manoscritta o imparata a memoria e recitata». … Continua a leggere

7 marzo 2017
Pubblicato da Le parole e le cose
1 commento

La notte ha la mia voce

di Alessandra Sarchi [Oggi esce il nuovo romanzo di Alessandra Sarchi, La notte ha la mia voce (Einaudi Stile Libero). «Una giovane ha perso l’uso delle gambe in seguito a un incidente. Abita un corpo che non le appartiene più … Continua a leggere

21 febbraio 2017
Pubblicato da Gianluigi Simonetti
1 commento

Le otto montagne di Paolo Cognetti

di Gianluigi Simonetti [Quest’articolo è uscito sulla «Domenica» del «Sole 24 ore»]. La storia dell’amicizia fraterna fra un bambino nato e cresciuto in un paese valdostano, Bruno, e un bambino di città – Pietro, il narratore – che in quel … Continua a leggere

8 febbraio 2017
Pubblicato da Le parole e le cose
3 commenti

Transfughi di classe. Annie Ernaux e Didier Eribon

di Ornella Tajani L’important n’est pas ce qu’on fait de nous, mais ce que nous faisons nous-même de ce qu’on a fait de nous Sartre, Saint Genet, comédien et martyr Nella sua celebre Storia dell’arte, commentando un paesaggio di Nicolas … Continua a leggere

7 febbraio 2017
Pubblicato da Niccolò Scaffai
4 commenti

Il grande romanzo sperimentale. Il male oscuro di Giuseppe Berto

di Niccolò Scaffai [Una prima versione di questo intervento è uscita su «Alias»] Se Zeno avesse voluto e potuto raccontare la verità, avrebbe scritto qualcosa di simile al Male oscuro. Il capolavoro di Giuseppe Berto uscì nel 1964, quasi diciotto … Continua a leggere

3 febbraio 2017
Pubblicato da Le parole e le cose
7 commenti

Odio Internet

di Cristina Marconi Parlare della rete con la violenza di un hater ha molti vantaggi, il primo dei quali è quello di porre la propria critica su un indiscutibile piano di contemporaneità. Andando dritti al punto, senza doversi scusare di essere … Continua a leggere

31 gennaio 2017
Pubblicato da Gianluigi Simonetti
9 commenti

La pornografia come oggetto poetico

di Gianluigi Simonetti [Quest’articolo è precedentemente apparso sulla Domenica del Sole 24 ore].  Un vecchio pregiudizio culturale ci spinge ad assegnare la sfera della pornografia ai piani bassi dell’espressione estetica, quella dell’erotismo (che allude senza esibire) all’arte sofisticata. Da un … Continua a leggere