Le parole e le cose

Letteratura e realtà

5 agosto 2014
Pubblicato da Daniela Brogi
7 commenti

Marilyn reading

di Daniela Brogi [Dal 29 luglio all’inizio di settembre LPLC sospende la sua programmazione ordinaria. Per non lasciare soli i nostri lettori, abbiamo deciso di riproporre alcuni testi e interventi apparsi nel 2012, quando i visitatori del nostro sito erano … Continua a leggere

11 giugno 2013
Pubblicato da Le parole e le cose
18 commenti

Verità e finzione nella narrativa contemporanea

di Paolo D’Angelo [Dopo I promessi sposi Manzoni non scrisse più letteratura, se non occasionalmente; l’attenzione per la verità storica e morale annientò quella fiducia nell’immaginazione che è necessaria a scrivere romanzi o poesie. Negli stessi anni in cui Manzoni … Continua a leggere

12 giugno 2012
Pubblicato da Pierluigi Pellini
5 commenti

Lo scrittore come intellettuale. Dall’affaire Dreyfus all’affaire Saviano: modelli e stereotipi /2

di Pierluigi Pellini [Questo saggio è uscito sul numero 63 di «Allegoria». La prima parte, pubblicata ieri, si può leggere qui]. 2. Saviano Sospetto che Antonio Tabucchi avesse presente l’explicit della lettera zoliana a Loubet, nell’atto di congedarsi dalla sua … Continua a leggere

27 novembre 2011
Pubblicato da Clotilde Bertoni
2 commenti

Narrativa e infotainment

Recensione a Non saremo confusi per sempre di Marco Mancassola di Clotilde Bertoni Tra le tante storie di ordinaria ingiustizia che la cronaca ci propina, restano impresse, fatalmente, soprattutto quelle che annoverano tra i colpevoli lo Stato e le istituzioni, e che … Continua a leggere

26 settembre 2011
Pubblicato da Gianluigi Simonetti
20 commenti

Il sottosuolo. Su “Elisabeth” di Paolo Sortino (e sul romanzo contemporaneo)

di Gianluigi Simonetti La cosa da non fare con Elisabeth, notevolissimo romanzo d’esordio di Paolo Sortino (Einaudi, Torino 2011) è annetterlo seccamente al filone del non fiction novel, o peggio ancora alla vasta area del neo-neorealismo alla moda: nonostante le … Continua a leggere