Citati uno e bino

di Gabriele Pedullà   Chi ha conosciuto Pietro Citati solo dalle lunghe articolesse pubblicate negli ultimi trenta o quarant’anni su «La Repubblica» e su «Il Corriere della Sera» fatica a comprendere l’eco che i suoi pezzi giornalistici erano soliti provocare nella comunità letteraria italiana tra la fine degli anni Cinquanta

Continua a leggere