di Marcello Frixione

 

[Esce in questi giorni, nella collana Croma K di Oèdipus, Naturama (1981-2019), un libro che riunisce le raccolte di poesia di Marcello Frixione. Pubblichiamo qui una selezione di testi].

 

variazioni movie

 

1.

pàllida incede al flèttere dell’anca

districàndosi il via vai. mentre in flùidi

diagrammi sublimava lucky strike.

 

2.

pàllida. pàllida incede il còccige

flettendo. passo su passo. da mille

traiettorie a passi districàndosi.

pàllida incede il còccige flettendo

di mille fumi ìtera diagrammi

in molle traccia schemi replicando.

 

3.

pàllida flette l’anca

incede nel via vai.

in flùidi diagrammi

dìssipa lucky strike.

 

4.

pallid indeed in flattered dalliance

distichal dose ill via vain.

mender in fluid diagramming

subliminal lucky straight.

 

5.

lucky strike ski bop da boo

sublimando nel via vai

pall mall camel dee skeep beep

skeetle bop boo skeep deep pie.

 

*

 

 

raccoglier rami di corallo e farne omaggio alla ninfa sua

 

foresta che porgesti (süavemente) fuor dei confini

u’ giacqui muto (e fu l’altrier) a còglier (muto) scorze d’echini –

 

foresta che a mirar, cupìssimo e ricurvo, un bosco e dei coralli e dei meandri

(e un bosco muto) stetti, coi nicchi e le madrèpore e i coralli, foresta che ai scafandri

 

porgi tesoro del basso gorgo tuo d’umori, secreto sei, pelàgo

sei (foresta), a stender la corrente dell’imo flusso tuo; e dài l’imago

 

del fondo che vago a celarsi appare. né pur si nega, o lilla mia, lontano e incerto

(e pur fecondo), di pòrgerti le punte e le figure che a lo scoglio pàiono d’un serto,

 

che a tèsserle le offre (più leggere) per giùngerle a la roccia che

fermo lento e pure lieve d’un manto chiede se a vita le conserva.

 

e per stillar le nette forme, snelle,

(che le rame son le corna de le cerve tue, da svèllerti

 

d’un dono) pur le concede, vedi, al duro scoglio;

– e vedi sòrgere le rame le madrèpore e il corallo, e i nicchi (e che lo spoglio

 

per farti ricca, e addobbo)… e, (senti!) al scoglio canto:

– per che mi ceda un tal tesoro che a offrìrtelo mi vanto,

 

per che d’onor ti viene, bella, per che t’adorni,

per che se ti dà gioja tutta in mia gioja torna, –

 

(per che ti piaccia!) – …ma se pur fiero, ora ti porgo lilla, un patto: se tu ne vuoi di quelli

che al basso mari ti trassi, e chiòcciole e coralli, pur de le labbia tue tu m’offrirai giojelli

 

                                                                    (tu de le labbia tue pur mi darai coralli)

 

 *

 

 

† Archaeòpteryx lithogràphica Meyer, 1861 (nom. cons.)

 

invero siam padre di un bell’uccello

costatò il père ubu a tal propòsito

questa è l’archaeòpteryx lithogràphica

a lungo fu stimata il primo uccello

e benché ad oggi sian noti altri aviani

documentati in strati precedenti

quali anchiornis aurornis o xiaotingia

che in base a vari tratti si rivèlano

più pròssimi agli uccelli tuttavia

è paravis pennuta tuttavia

fu il primo di consìmili reperti

e zurla gàrrula schiamazza e ciarla.

 

entro il repertorio one hundred objects

to represent the world di peter greenaway

essa figura al nùmero novanta

al posto novantuno del medésimo

catàlogo ci troverai le piume.

 

 

 *

 

cosmogrammi tascàbili

                        da raymond queneau,

per emanuele magri

 

i.

e diedri cubi o prismi esa- o tetràgoni

o rombi rombo o tri- o monoclini

in dùplice deriva si declìnino

in muschi lutti in lièviti in licheni

in muffe e nubi che adipose al fondo

d’un chimico tramonto ne prelùdano

a un’alba di enti iperasimmètrici

i quali (pare) l’entropia elùdano.

 

ii.

ammiriamo l’artròpode scorpione

che primo ottòpode arrischiò le zampe

su di un terreno ignaro di trazione

animale (audace aràcnide in tempi

incerti maestro d’evoluzione)

oh ammiriamo l’artròpode scorpione.

 

iii.

s’innèstino piuttosto i nomi e il metro

all’humus alla linfa delle cose

dìcon di viole lecci acanti rose

perché del paramecium no perché

càntano labri mani seni chiome

ma allora perché non i cromosomi

perché non la timina e l’uracile

anziché aprile the cruellest month?

si canta dei ligustri e dei limoni

di donne cavalier d’armi di amori

di terre in strutturali complessioni

di nidi ciglia tombe solipsismo

e perché non di elettromagnetismo?

 

 

 *

  

6 cieli.

in ricordo di geoffrey hendricks

 

1.a.

cirrostrati fibrati.

nebulosi. ondulati.

cirrocùmuli. luna.

 

1.b.

incus. cùmuli. luna.

cirrostrati ondulati.

nembi. cirri fibrati.

 

1.c.

stratocùmuli. nembi.

cirri. luna. sfibrati.

luna. cùmuli opachi.

 

2.a.

cirrostrati fibrati.

nebulosi. ondulati.

cirrocùmuli. azzurro.

 

2.b.

stratocùmuli. azzurro.

cirrostrati ondulati.

nembi. cirri fibrati.

 

2.c.

stratocùmuli. nembi.

altocùmuli opachi.

cirri. azzurro. sfibrati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.